Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Match fondamentale per il Futsal Potenza

Più informazioni su

Mister Ceppi: “Sono fortissimi ma saranno loro a dover fermare noi”. Squadra carica.

“Non penso a come fermare il Napoli, saranno loro a dover bloccare noi”. Così coach Ceppi presenta il match, importantissimo, che il Futsal Potenza affronterà oggi contro i partenopei. Gli azzurri sono la seconda forza del campionato tra le cui fila milita lo spauracchio Noro, ex dei rossoblù (37 gol l’anno scorso) e capocannoniere del girone B di A2 con 13 reti, uno in più del potentino Santin. Ma soprattutto è una gara fondamentale, per entrambe, in chiave Final Eight. Proprio per l’importanza dell’incontro, che si disputerà con calcio di inizio alle 16, la società di via Ponte 9 Luci ha predisposto l’ingresso gratuito per favorire l’arrivo massiccio dei tifosi, il cui apporto è spesso decisivo.

I NUOVI ACQUISTI – Mister Ceppi è carico e come lui la squadra. Presenti in conferenza stampa anche i due nuovi acquisti Rodrigo Tomadon (dal Palestrina) e Osni Garcia (dal Rieti dopo aver giocato l’inizio di stagione al Modugno). Entrambi hanno già assorbito il carattere di Ceppi: “Loro sono una squadra forte – dichiarano – ma noi li possiamo battere. Il nostro gruppo è forte e siamo pronti a dare il massimo”. Ceppi è soddisfatto di come i due nuovi si sono integrati: “Mi fa piacere che proprio da loro parta questa spinta, hanno capito qual’è il nostro spirito”. Due arrivi la cui sommatoria per Ceppi “è superiore a quella di chi è partito. Ci siamo ringiovaniti ma non indeboliti”. Su di loro due aneddoti di mercato: “Di Tomadon consosco il fratello, sapevo che Rodrigo non sarebbe rimasto a Palestrina e l’ho contattato. In due minuti e mezzo ci siamo accordati”. Diverso l’input arrivato per Garcia: “In questo caso è tutto merito di un mio grande amico, Antonio Ciarapica, direttore tecnico del Rieti. Dopo l’acquisto di Marcio Forte da parte loro mi ha fatto capire che c’era la possibilità di arrivare a Garcia. A me piaceva, anzi l’avrei voluto già in estate ma col Modugno avevamo avuto delle incomprensioni per Zanchin e non se n’è fatto nulla. Oggi posso dire che se non fosse stato per Ciarapica, Osni non sarebbe qui a Potenza, per cui lo ringrazio di cuore”.

PARTITA BELLISSIMA E SASSOLINI – Ceppi nel presentare la gara è chiaro: “Noi siamo artefici del nostro destino. Possiamo giocarci l’accesso alla Coppa Italia e per noi è bello essere qui, considerando dov’eravamo a giugno. Il Napoli è fortissimo ma noi non temiamo nessuno e soprattutto stiamo bene. Al di là di come andrà credo che sarà una partita bellissima”. Poi il tecnico si toglie un sassolino: “Adesso leggo sui siti specializzati che la nostra è una squadra di alto livello. Ma come mai non lo dicevano due mesi fa? E come mai non hanno contattato questi giocatori in estate? La verità è che il nostro è un roster che sta lavorando e si sta facendo il mazzo così per essere considerato forte. E quella di domani è l’occasione per i ragazzi di far vedere quanto valgono. Sono sicuro che daranno il 110%”.

CONVOCATI – Squadra al gran completo per Ceppi che potrà contare anche sull’apporto di Pizzo, reduce dal torneo di San Pietroburgo con la Nazionale Under 21.

FONTE: asdmecopotenza.it

Più informazioni su