Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Galà pugilistico

Più informazioni su

Pubblico delle grandi occasioni per il 1^ Galà pugilistico che si è svolto ieri a Melfi. Appassionati dei guantoni, sportivi ma anche semplici curiosi hanno affollato gli spalti del Palazzetto dello Sport regalando così una suggestiva cornice ad un evento che ha riscosso un grande successo andando ben oltre le aspettative. Al centro della scena il ring dove si sono alternati atleti di varie età e categorie che, sotto l’occhio attento di una giuria di esperti, hanno dato dimostrazione di come forza, agilità, intuito e intelligenza tattica riescono a fondersi senza mai sfociare nella violenza. Un messaggio che è stato ribadito anche dall’Assessore allo Sport, Rosa Masi infaticabile e scrupolosa organizzatrice della kermesse in stretta collaborazione con l’Accademia Pugilistica Andriese rappresentata da Michelina Forlano. “Questo sport – ha commentato l’Assessore allo Sport, Rosa Masi – non è brutale come alcuni possono credere, ma è una palestra di vita, una fonte d’insegnamento per chiunque sappia cogliere lo spirito di sacrificio, il coraggio, la dedizione di chi quotidianamente fa a pugni con la vita, non gioca mai in rimessa ma è sempre in contrattacco”. Ad impreziosire la serata la partecipazione in qualità di ospite del pluricampione olimpico Roberto Cammarelle. Un palmares invidiabile il suo, ma soprattutto un campione di umiltà e sensibilità che vanno oltre i successi conquistati sul ring. Le stesse qualità umane che ha mostrato verso i suoi innumerevoli fan che hanno voluto immortalare con foto ed autografi una serata davvero speciale. Umiltà che si ritrova anche nelle dichiarazioni di affetto per la Regione che ha dato i natali ai suoi genitori. “Ogni volta che ritorno nella mia terra – ha commentato Cammarelle – è sempre una grande emozione. E’ importante che il pugilato venga promosso in Basilicata, per questo motivo ho accettato con grande piacere l’invito dell’Assessore Masi”. Dopo la beffa alle Olimpiadi di Londra, il boxer plurimedagliato è pronto a mettersi in gioco ai prossimi mondiali in Kazakistan. “Il mio obiettivo – ha confermato Cammarelle – è quello di fare bene ad ottobre. Per questo mi sto allenando per arrivare preparato ad un appuntamento per me molto importante”. Applausi e tifo da stadio hanno poi scandito gli altri match della serata. Particolarmente apprezzati gli incontri al femminile, a dimostrazione di quanto questo sport sia trasversale, e poi gran finale con l’atteso match tra i professionisti Stefano Loriga e Andrea Manco terminato in parità. Doverosi infine i ringraziamenti a quanti hanno contribuito in maniera decisiva alla realizzazione dell’evento. “Un ringraziamento particolare – ha concluso l’Assessore Masi – va all’intera squadra della Croce Rossa, della Protezione Civile e della Polizia di Stato oggi rappresentata a Melfi dal Commissario Aniello Ingenito”.

Più informazioni su