Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Estratto vivo Mattias, il secondo dei tre fratellini rimasti intrappolati sotto le macerie

Un bambino di sette mesi e uno dei suoi fratelli sono stati estratti vivi, mentre si lavora ancora per trarre in salvo l'altro fratellino, Ciro. Ci sarebbero circa 2.600 sfollati

E’ stato salvato Mattias, uno dei due bambini ancora sotto le macerie. I vigili del fuoco sono vicinissimi all’altro bambino, Ciro.

La scossa è avvenuta alle 20.57 ad una profondità di 5 chilometri. Sia la profondità che la magnitudo sono stati rettificati in un momento successivo dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che all’inizio aveva parlato di una scossa di magnitudo 4.0, ad una profondità di dieci chilometri.

Dall’Istituto hanno spiegato che il primo valore è stato calcolato in modo automatico, come sempre, mentre il nuovo valore di 4 si è basato sui dati rilevati dalla rete simica dell’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv, che ha quattro stazioni a Ischia. I comuni più vicini all’epicentro sono Forio, Serrara Fontana, Lacco Ameno, Barano d’Ischia e Casamicciola Terme.

Un bambino di sette mesi e suo fratello di 8 anni sono stati estratti vivi,  mentre si lavora ancora per trarre in salvo Ciro, l’altro fratellino.  Due uomini e due donne sono stati trovati vivi sotto le case crollate. I feriti accertati sono 39.