Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Pomarico: Reddito minimo di inserimento utile alla comunità

L'assessore Difesca annuncia l'avvio dei progetti: "Non è solo assistenzialismo"

Più informazioni su

Reddito Minimo inserimento utile alla nostra comunità, non solo assistenzialismoE’ questa la prerogativa da cui è partito anche a Pomarico il 10 ottobre il progetto regionale Reddito Minimo Inserimento.

Dopo la sottoscrizione della convenzione tra il comune e la Lab, l’Agenzia regionale del lavoro e apprendimento in Basilicata e il lavoro svolto in tempi strettissimi dagli uffici del Comune, sono stati presentati dal sindaco Francesco Mancini e dall’assessore al Territorio del Comune di Pomarico Beatrice Difesca, i progetti di pubblica utilità che interesseranno i 55 beneficiari per il Comune di Pomarico.

I progetti presentati mirano a reinserire i beneficiari nel mondo lavorativo. Gli stessi sono stati assegnati in funzione delle loro competenze e capacità alle attività dei 5 progetti di pubblica utilità presentati dal Comune: “Pomarico in cultura”, “Pomarico più sicura”, “Pomarico più pulita” “Pomarico per il sociale” “Pomarico Insieme”: attività da svolgersi su tutto il territorio comunale.

Auspichiamo che sia un’occasione per dare dignità ad un gruppo di persone in stato di disagio economico, rendendosi utili alla propria comunità.

E che sia, inoltre, da stimolo per i beneficiari per sviluppare competenze e conoscenze nei diversi settori, contribuendo con il loro lavoro a dare una grande mano alla ns comunità migliorarne i servizi, rendendo gli stessi beneficiari capaci, autonomi economicamente e non solo etichettati come assistiti”.

Istituito in Basilicata, il progetto reddito minimo inserimento, con legge regionale 2014, prevede l’inclusione lavorativa di una platea regionale di circa 3.800 beneficiari in condizione di disagio, rimasti fuori dal mercato del lavoro, disoccupati e senza reddito, attraverso progetti di pubblica utilità.

I beneficiari saranno impegnati per circa 5 ore al giorno per attività da svolgere sul territorio comunale, con indennità erogata attraverso carta prepagata fornita dalla Regione.

Beatrice Difesca, assessore al Territorio Comune di Pomarico

Più informazioni su