Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Usura, crollano del 25% le denunce

Nel primo trimestre del 2017 sono state fatte solo 163 denunce, contro le 218 dello stesso periodo del 2016

Più informazioni su

Il numero delle denunce per usura criminale crolla in Italia: nel primo trimestre del 2017 sono state fatte solo 163 denunce, contro le 218 dello stesso periodo del 2016, evidenziando un calo del 25%. I dati sono in contrasto con quelli dell’ Eurispes che quantifica il business dell’usura in circa 82 miliardi di euro.

«Il dato è assolutamente preoccupante – afferma in una nota il presidente Nazionale della Confedercontribuenti – è un chiaro segno di sfiducia nelle istituzioni dettata: dai tempi lunghi che occorrono per ottenere il ristoro dallo Stato e dalla paura che hanno le vittime di usura di rivedere i propri aguzzini di nuovo liberi».

Il crollo delle denunce diventa preoccupante proprio nel momento in cui le Banche hanno dimezzato il livello di concessione dei prestiti quasi del 50%, in valore assoluto oltre 42 miliardi di erogazioni in meno. Tanti imprenditori sono costretti a ricorrere al mercato degli strozzini per evitare di andare incontro alle pressioni fatte dalle società di riscossione crediti per colmare il pagamento dei prestiti non performanti.

«A fronte di questi dati drammatici – aggiunge Finocchiaro – diamo la possibilità che i beni confiscati agli usurai diventino parte integrante del Fondo Antiusura e Antiracket e contestualmente sburocratizziamo le procedure per l’ottenimento del ristoro, creando, così, un criterio unico nazionale nella determinazione dei parametri per il mutuo agevolato a tasso zero».

Più informazioni su