Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Assaltarono bancomat a Matera, due uomini arrestati foto

Il colpo, la notte del 31 dicembre 2016, fu messo a segno utilizzando il metodo della 'marmotta'

Più informazioni su

I carabinieri del Nucleo investigativo di Matera all’alba di oggi hanno arrestato due uomini di Andria, che con un terzo uomo, già arrestato nel marzo scorso avevano messo a segno un colpo alla Banca popolare dell’Emilia Romagna di Matera, la notte del 31 dicembre 2016.

Gli arrestati Nunzio Di Bisceglie, classe 1966 e Francesco Piombarolo, classe 1961, nella nottata dell’ultimo dell’anno del 2016 utilizzando il cosiddetto metodo della “marmotta”, ovvero facendo deflagrare un manufatto rudimentale in metallo (“marmotta”) con all’interno esplosivo, inserito nella fessura di erogazione delle banconote si impossessarono di oltre 30mila euro presenti nello sportello bancomat di Borgo La Martella.

Con loro Celestino Fratepietro, 31 anni, che fu arresto lo scorso marzo e condannato, al termine di un processo celebrato con rito abbreviato, a 3 anni e due mesi di reclusione.

All’alba di oggi, gli investigatori hanno chiuso il cerchio.

Il prosieguo delle indagini ha consentito di individuare l’intero gruppo e grazie anche agli accertamenti di natura tecnica svolti dai Carabinieri del Ris di Roma, sono stati raccolti indizi gravi, precisi e concordanti che convergevano nel dimostrare l’esistenza di una vera e propria “consorteria criminale familiare” con base logistica ad Andria alla quale facevano parte gli uomini arrestati questa mattina. Anche per loro si sono aperte le porte del carcere di Matera.

Più informazioni su