Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Maxi sequestro di merce importata dalla Cina in un magazzino di Nova Siri

Operazione della Guardia di Finanza di Policoro

I finanzieri della della Compagnia di Policoro hanno pianificato ed eseguito il sequestro di un ingente quantitativo di prodotti di fabbricazione cinese  in danno di una commerciante originaria della Repubblica Popolare Cinese.

L’attività, eseguita presso un magazzino al dettaglio di articoli di casalinghi, bigiotteria, cancelleria e prodotti elettrici situato in Nova Siri (Matera), ha riguardato diverse tipologie di prodotti, tutti importati dalla Cina, tra cui giocattoli, occhiali da sole, articoli di bigiotteria e cosmetici.

 Gli articoli sequestrati, circa 11mila, sono risultati mancanti di fondamentali elementi, quali le “specifiche” relative alle etichette, alla composizione qualitativa ed al confezionamento. Si è riscontrata l’omessa indicazione delle informazioni in lingua italiana, della composizione merceologica, dell’importatore, del fabbricante, delle avvertenze e delle precauzioni d’impiego, così come previsto dal cd. “Codice del Consumo”, in vigore dal 2006.

I prodotti elettrici, invece, non riportavano alcuna indicazione sui controlli eseguiti ed erano privi della marcatura CE (Comunità Europea); i prodotti di bigiotteria risultavano sprovvisti del cartellino che deve riportare le informazioni previste, quali la provenienza, i materiali utilizzati per la produzione dell’articolo e le eventuali istruzioni per l’ utilizzo.

Di particolare rilevanza l’assenza di informazioni sulla composizione della lega metallica su anelli, collane, orecchini e piercing, considerata la possibile nocività della composizione di prodotti non “tracciati” e controllati, potenzialmente pericolosi per il consumatore finale: una volta in contatto con la pelle, come noto, possono determinare irritazioni, dermatiti o intossicazioni.

I prodotti natalizi sequestrati, di scarsa manifattura e pessima qualità, inoltre sono potenzialmente pericolosi per gli ignari acquirenti/utilizzatori.

Gli articoli sono stati pertanto sottoposti a sequestro amministrativo. Le violazioni accertate dalle Fiamme gialle sono state segnalate alla Camera di commercio di Matera per l’irrogazione delle previste sanzioni pecuniarie alla titolare dell’esercizio commerciale e per la confisca e la distruzione dei prodotti sequestrati.

“Il sequestro- si legge in una nota della Guardia di Finanza- rilevante per quantità e modalità, riveste particolare importanza per la tutela dell’incolumità dei consumatori, attesa la pessima qualità dei prodotti e la correlata pericolosità. Allo stesso tempo, l’attività delle Fiamme Gialle di Policoro è finalizzata alla tutela degli operatori commerciali del settore che pongono in vendita prodotti validi e sicuri”.