Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Di Maio dixit: L’Italia ha bisogno di uomini come Caiata

Ma il presidente del Potenza calcio già confonde la politica col pallone

“Scendo in campo per il territorio”. “ Tosti come sempre per cercare di rendere la nostra terra un posto migliore e la nostra squadra più forte che mai”. Sono le parole di Salvatore Caiata un momento dopo l’ufficializzazione della sua candidatura, in Basilicata, alle elezioni politiche del 4 marzo per il Movimento 5 Stelle. Lo avevamo annunciato in anticipo, e non a caso.

E’ il momento di fare qualche domanda al presidente della squadra di calcio. La prima cosa da chiarire è quale legame esiste tra una candidatura in Parlamento, l’eventuale elezione e “rendere più forte la nostra squadra”. L’ultimo esempio di connessione tra politica e pallone è Berlusconi, ex mito di Caiata, e il Milan. Quindi chiarisca Caiata se per territorio intende la città di Potenza, oppure lo stadio Viviani, oppure la Basilicata. E se, come ci auguriamo, nonostante l’equivoco permanga, per territorio intende la Basilicata, è opportuno che risponda ad altre domande.

Che ne pensa lei, Caiata, delle estrazioni petrolifere, dell’Eni, della Total, della Shell? Che ne pensa della questione giacimento petrolifero di Montegrosso tra Brindisi di Montagna e Potenza? Quali argomenti userà per non inimicarsi i finanziatori potenziali della sua società di calcio? Come dice Di Maio, l’Italia ha bisogno di gente come lui. Diremmo non solo l’Italia, anche Eni e molti altri potrebbero avere bisogno di uno come Caiata.

Ci sono poteri talmente invisibili che è impossibile non vedere. Eppure vediamo solo quello che vogliamo vedere, senza nemmeno guardare.