Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Caporale denunciato a Metaponto, portava immigrati nei campi di Castellaneta

Un immigrato di nazionalità sudanese è stato denunciato dalla Polizia di Stato per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, oltre che per guida senza patente.

Il Questore di Matera ha disposto mirati servizi di contrasto al fenomeno del caporalato sul territorio di Metaponto di Bernalda attuati con la collaborazione di personale dell’Ispettorato del Lavoro, l’Ufficio Immigrazione il Commissariato di Pisticci, con l’aggiunta di un equipaggio della Squadra Mobile e tre equipaggi del Reparto di Prevenzione Crimine della Polizia di Stato di Potenza.

Appostati in diversi punti attentamente studiati in precedenza, i poliziotti hanno individuato alcuni automezzi sui quali salivano gli immigrati, provvedendo poi a fermarli subito dopo la loro partenza.

Sono stati così sottoposti ad attento controllo tre veicoli e 23 immigrati, di cui 6 rumeni e 17 provenienti da diversi paesi africani (Sudan, Tunisia, Mali, Senegal, Ciad, Nigeria, Burkina Faso).

Tutti gli immigrati controllati sono risultati in regola con il permesso di soggiorno e con le norme sul lavoro, ma nei confronti del conducente di una delle tre vetture sono emersi elementi di colpevolezza per cui il soggetto è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

L’uomo, 39 anni, sudanese residente a Bernalda, viaggiava con sei immigrati africani a bordo che stava portando a lavorare nelle campagne di Castellaneta.

Già pregiudicato per furto e nel 2014 sottoposto alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale dal Questore di Matera, il 39enne era stato già arrestato per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro dai Carabinieri di Metaponto nel marzo dello stesso anno.

Il “caporale” era inoltre sprovvisto della patente di guida e il veicolo da lui condotto e di cui è anche proprietario, una Lancia Lybra, è risultato privo di copertura assicurativa. Pertanto è stato denunciato anche per reiterazione della violazione di guida in mancanza di patente e il veicolo è stato sequestrato.