Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Si apre la fase Fratelli d’Italia Basilicata 2.0

Sono state respinte all’unanimità le dimissioni del Coordinatore regionale Gianni Rosa, cui è stato riconosciuto l’impegno di questi anni nella costruzione di un partito alternativo alla sinistra ed agli inciuci e che ha fatto di lui il simbolo del centrodestra lucano.

Il coordinamento di ieri ha sancito l’esistenza di un vero partito. Non sappiamo quanti possano dire di avere una classe dirigente su tutto il territorio che discute, si affronta e, poi, si unisce per trovare una posizione comune.

Sono state respinte all’unanimità le dimissioni del Coordinatore regionale Gianni Rosa, cui è stato riconosciuto l’impegno di questi anni nella costruzione di un partito alternativo alla sinistra ed agli inciuci e che ha fatto di lui il simbolo del centrodestra lucano.

No. I partiti, che sono una delle massime espressioni di democrazia sancita dalla Costituzione, non sono morti. O meglio, non è morto il confronto tra persone che credono nella stessa idea, un’idea di una Basilicata diversa, senza filiere, senza clientelismo, senza ‘padri padroni’ che si sono venduti la nostra acqua, la nostra Terra, il nostro mare e il futuro dei nostri figli.

I toni della discussione accesi e propositivi del Coordinamento di ieri hanno evidenziato la passione e i valori fondanti della nostra idea di politica che non si fa dietro lo schermo di un computer ma guardando in faccia l’interlocutore.

L’analisi del voto ci consegna un centro destra vincente che vede Fdi tra i protagonisti, senza i cui voti non sarebbe stato eletto nessuno della coalizione. Siamo fieri di questo supporto e del nostro risultato che ha visto incrementare il consenso sul territorio. Ma non ci basta.

L’era due di Fratelli d’Italia è iniziata e la struttura del partito rinnovata. Sarà il più inclusiva possibile attraverso i congressi provinciali, che si svolgeranno nei tempi e modi statutari i quali prevedano che a decidere sulla data della loro celebrazione sia l’esecutivo nazionale, ma che comunque verranno fatti il prima possibile.

Per evitare periodi di vacatio, sono stati nominati dal Coordinamento due Portavoci provinciali: Pasquale Di Lorenzo per la provincia di Matera e Giuseppe Giuzio per la Provincia di Potenza. A coadiuvare l’opera del Coordinatore regionale, vi saranno Marinica Cimadomo e Domenico Palombella, nominati rispettivamente Vicario regionale per la Provincia di Potenza e per la Provincia di Matera.

Continueremo a dare fiducia al nostro Segretario e leader, Gianni Rosa, e ai vicari regionali e traghettatori provinciali che sapranno dare coesione e impulso ai dirigenti locali nel promuovere la fase congressuale e nel contempo iniziare l’organizzazione per le imminenti consultazioni elettorali regionali e comunali.

Il Coordinamento ha inteso, per questo, istituire una ‘Giunta per le elezioni’ che si occuperà delle azioni preliminari in vista delle elezioni. Sarà composta da: Gianni Rosa, Coordinatore regionale, Marinica Cimadomo e Domenico Palombella, Vicari regionale, Pasquale Di Lorenzo e Giuseppe Giuzio, Portavoci provinciali, il Dirigente nazionale, Pio Belmonte, i membri dell’Assemblea nazionale: Donato Ramunno, Rossella Quinto, Rocco Tauro, Leonzia Gaina, Erberto Frieri, Giuseppangelo Canterino.