Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Tragedia sfiorata a Scanzano Jonico: si barrica in casa con la compagna che voleva lasciarlo e apre il gas

I carabinieri hanno fatto irruzione nell'appartamento della coppia mettendo in salvo la donna e scongiurando il pericolo di esplosione

Una donna decide di mettere fine alla relazione con il compagno ma lui le impedisce di andare via, si barrica in casa e apre una bombola di gas.

E’ accaduto a Scanzano Jonico, in provincia di Matera. Grazie all’intervento dei carabinieri, intervenuti dopo una chiamata al 112, si è potuta evitare l’ennesima tragedia familiare.

Era da poco trascorsa la mezzanotte del 7 marzo quando sul numero di emergenza del 112 è giunta una chiamata di soccorso da parte di una donna. La chiamata però viene bruscamente interrotta ma i militari si recano immediatamente sul luogo da cui è partita la chiamata con una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Policoro.

I militari, giunti sul posto, si accorgono subito che c’è un forte odore di gas per cui decidono di fare irruzione all’interno della casa.

Una volta entrati nell’abitazione trovano un uomo armato di coltello da cucina, che viene disarmato e immobilizzato, e mettono in sicurezza la bombola di gas lasciata aperta scongiurando il pericolo di un’esplosione.

Sul posto anche una squadra dei Vigili del Fuoco di Policoro per verificare che ogni pericolo legato alla fuga di gas fosse stato superato.

Nel corso delle operazioni sono stati sottoposti a sequestro tre bombole di gas, tre accendini ed un coltello da cucina con lama della lunghezza di 15 cm.

L’uomo è stato arrestato nella flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona e violenza privata.