Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Scoperto sversamento di liquami nel fiume Agri e in mare foto

I controlli dei Carabinieri forestali in u'azienda zootecnica. "Grave inquinamento delle acque pubbliche"

I Carabinieri Forestali di Matera, hanno denunciato il titolare di un’azienda zootecnica di Policoro per sversamento illecito di deiezioni animali liquide prodotte all’interno di un allevamento bovino.

Su delega della Procura di Matera i Carabinieri forestali, unitamente a tecnici dell’Arpab, hanno effettuato un controllo nell’azienda a seguito del quale è risultato che il liquame, fatto confluire da una concimaia in calcestruzzo in una vasca interrata attraverso una tubazione interrata arrivava direttamente in un canale di bonifica e da lì sfociava nel fiume Agri e poi in mare.

Secondo quanto emerso dai controlli, lo sversamento continuo di liquami nelle acque pubbliche e superficiali ne ha causato un grave inquinamento, così come confermato dalle analisi effettuate dall’Arpab che ha rilevato “un elevato carico organico inquinante nelle acque pubbliche”

Da ulteriori controlli all’azienda è risultato che parte delle strutture edilizie costruite a servizio dell’allevamento, quasi stalle, sala mungitura, depositi attrezzi e fienili- per una superficie complessiva di 10.600 metri quadri- erano erano state edificate in area sottoposta a vincolo archeologico, paesaggistico ambientale e urbanistico edilizio.e quindi abusive.