Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Dissesto strada provinciale Ruoti-Baragiano: nuovo incidente e dei lavori promessi neanche l’ombra foto

Lo rende noto il capogruppo di Ruoti 2017

La situazione delle strade provinciali è ormai alla deriva con i cittadini che quotidianamente devono destreggiarsi tra buche, avvallamenti, erbacce lungo le strade, cunette intasate, ponti che crollano, pietre che cadono dai costoni di roccia invadendo la sede stradale e costringendo gli automobilisti ad azionare manovre di emergenza in dei veri e propri slalom mettendo in pericolo la propria incolumità e quella degli altri utenti della strada.

Nella giornata di domenica scorsa nei pressi dell’abitazione della famiglia Spadola, proprio quella famiglia isolata da oltre quattro anni a causa del ponte chiuso che più volte ha lanciato grido di allarme per l’accesso alla propria abitazione si è verificato un incidente che ha coinvolto proprio un componente della stessa famiglia.  Il sinistro si è verificato a causa dei pericoli precedentemente descritti, in particolare per la mancata manutenzione delle cunette e delle erbacce alte oltre un metro che non consentono una adeguata visibilità nell’immettersi sulla S.P. ex SS 7 Appia, in direzione Ruoti Baragiano, è stata la causa del sinistro che per fortuna si è concluso senza danni fisici.

Nei mesi scorsi all’indomani dell’emergenza neve  del mese di marzo il consigliere del Gruppo Ruoti 2017 Tonino Troiano aveva già provveduto a segnalare alla Provincia di Potenza la situazione della SP ex SS 7 Potenza – Ruoti – Baragiano e la SP 30 che dirama dalla stessa arteria in direzione Avigliano, ma l’appello del nostro consigliere è caduto nel vuoto senza il minimo riscontro da parte della Provincia di Potenza.

Nel frattempo dei grandi lavori promessi e dei milioni di euro sbandierati dal sindaco Scalise per il ripristino dell’arteria abbiamo solo visto le buche più profonde chiuse con qualche secchio d’asfalto e che subito dopo la prima pioggia consistente sono ritornate allo stato precedente se non peggiorate. Riprendiamo e condividiamo il grido d’allarme lanciato dall’assessore Ferrone del Comune di Bella e chiediamo che si proceda subito al più presto con un piano strutturale per il ripristino e la messa in sicurezza dell’intera rete di viabilità provinciale e soprattutto lungo la storica SS7 – Appia via di collegamento per gran parte dei paesi del marmo-melandro.

La nostra speranza ed il nostro invito, che rivolgiamo a tutti gli amministratori dei comuni limitrofi ed al Presidente della Provincia, è quello di aprire un tavolo tecnico e progettare tutti insieme un piano di viabilità degno di tale nome al fine di ottimizzare le risorse disponibili e modernizzare le ormai fatiscenti e secolari arterie abbandonate a loro stesse nel più assoluto degrado.

Franco Gentilesca Capogruppo “Ruoti 2017”