Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Emergenza acqua: Dichiarazione di Giannino Romaniello (LeU)

Quanto si è fatto dopo il primo allarme sulla questione acqua nel metapontino ? Che fine ha fatto il gruppo di lavoro o la commissione dichiarata da Pittella?

L’esplodere di nuovo della questione inquinamento acqua  nel metapontino ripropone con forza e drammaticità la incapacità di chi, sia politico che tecnico ha di governare questioni così delicate e importanti per la nostra comunità.

È evidente che su questa vicenda non la si può buttare in politica ma è altrettanto vero che è intollerabile il fatto che  strutture pubbliche non abbiano mai definito fra loro la condivisione di metodi e procedure nella lettura e lavorazione di analisi.

In parole povere, una Regione può ancora avere un ente, l’Arpab con laboratori  non accreditati o ancora che l’azienda sanitaria di potenza non faccia analisi alle acque degli invasi da cui si attinge per soddisfare il bisogno idrico di una intera provincia.

Comprendo che il segretario del Pd si arrabbi e difende Pittella, ma mi chiedo: una regione può continuare a chiedere l’aiuto su tutto ciò che riguarda l’ambiente e la salute a strutture nazionali ? senza porsi la semplice domanda che così non si può andare avanti?

Si ha consapevolezza che quanto denunciato da associazioni ambientaliste ed emerso da alcuni studi lo si deve valutare con spirito non di parte. Uno spirito che si è  dimostrato incapace di dare risposte e convincere i lucani della bontà di alcune scelte fatte su petrolio, direzione di enti in una parola sul governo democratico della cosa pubblica nell’interesse dei lucani.

Quanto si è fatto dopo il primo allarme sulla questione acqua nel metapontino ? Che fine ha fatto il gruppo di lavoro o la commissione dichiarata da Pittella?

Pittella, la sua maggioranza ed i suoi nominati hanno contezza dei danni alla stagione turistica che questi fatti stanno causando come pure i pozzi di petrolio che sorgono a ridosso di aziende zootecniche come denunciato dalla trasmissione memo di rai due? se si diano un segno di esistenza.

Giannino Romaniello, consigliere regionale