Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Lavello, la Bcc conferma ancora un utile netto di gestione foto

L'assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2017

Più informazioni su

L’Assemblea dei soci della Banca di Credito Cooperativo Gaudiano di Lavello, Istituto del Vulture Melfese fondato nel 1982 con filiali a Lavello, Melfi e Rapolla, ha approvato il Bilancio 2017.

All’unanimità e con voto palese i soci hanno approvato il Bilancio del 35° esercizio della BCC che presenta ancora una crescita dell’attivo patrimoniale fino a 123 milioni di euro, una raccolta totale da clientela (diretta ed indiretta) pari a 103 milioni ed una raccolta complessiva aziendale che ha raggiunto i 125,1 milioni di euro.

L’Istituto di credito presieduto da Sante Bruno si caratterizza da sempre per il modesto livello di crediti deteriorati, tra i migliori dell’intero sistema BCC: sofferenze nette all’1,70%; coverage globali sofferenze al 74,47%, inadempienze probabili nette 1,76% con coverage al 28,49%, Texas ratio del 41,30%.

Il Conto economico della BCC, diretta da Michele Abbattista, conferma ancora un importante utile netto di gestione pari a 544mila euro, (+36%), costi operativi sotto controllo (-1,72%), interessi pagati dai clienti ridottisi del 4,80%, commissioni nette cresciute fino a 811mila euro.

L’utile è stato interamente destinato all’ulteriore rafforzamento del patrimonio, presidio della stabilità aziendale.

L’indice Total Capital Ratio, pari al 18,14%, registra ancora una sensibile crescita e pone la Banca su un livello patrimoniale ampiamente superiore alla soglia richiesta dalla normativa di riferimento.

La BCC del Vulture Melfese, nonostante il perdurare di una pesante crisi che attanaglia da anni l’economia regionale, ha continuato a sostenere la domanda di credito che riviene dalle famiglie e dalle imprese presenti nella propria zona di competenza, in quel territorio che è poi il vero motore dell’economia lucana. I crediti verso clientela registrano infatti una crescita fino a 56,05 milioni euro.

L’Assemblea ha preso atto che il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, al quale la BCC ha aderito nei mesi scorsi, ha inviato alla Banca Centrale Europea e alla Banca d’Italia l’istanza per la costituzione del Gruppo Bancario nazionale, cui aderiscono 145 BCC con 4 milioni di clienti, 2600 sportelli, un attivo di 150 miliardi euro, un patrimonio netto di 11,4 miliardi ed un Cet 1 ratio superiore al 15%.

Queste dimensioni collocano il Gruppo Bancario Iccrea tra i primi 4 gruppi bancari italiani.

Più informazioni su