Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Spaccio di droga a Potenza e provincia, sei arresti

Misure cautelai notificate dai carabinieri del Nor

Sei persone sono state arrestate, ai domiciliari, per spaccio di sostanze stupefacenti all’alba di questa mattina. I provvedimenti sono stati eseguiti tra le province di Potenza, Bologna e Vicenza.

Dalle indagini, coordinate dalla Procura di Potenza, è emerso che Vincenzo Romanato, residente a Salerno e domiciliato i Veneto, avrebbe fornito droga ai potentini Massimiliano Rosa, Fabio Lettieri, Vito Corbo, Sergio Spera e Giuseppe Calabrese nel corso di incontri a Salerno, Eboli, Battipaglia, Pontecagnano e Campagna.

Gli spacciatori lucani, a loro volta, avrebbero venduto le dosi a giovani di Potenza, Avigliano, Ruoti, Tito e Picerno ad un prezzo che oscillava tra i 20 e i 50 euro.

Il nome dell’operazione “Restaurant” deriva dai nomi criptici che gli spacciatori usavano per parlare tra loro. La cocaina diventava “pesce” o “bionda ragazza”, l’eroina “carne” o “mora bruna”, “ci dobbiamo prendere il caffè dopo mangiato” per fissare un appuntamento finalizzato allo smercio della sostanza. Le misure cautelari sono state eseguite dai Carabinieri del Nor di Potenza.