Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Terre gravate da usi civici a Pisticci: Regione metta fine a questione ventennale

Il sindaco Verri ha inoltrato nota ufficiale alla Giunta regionale per sollecitare la sdemanializzazione

Il procedimento di sdemanializzazione delle terre gravate da usi civici deve risolversi nel minor tempo possibile: è questa la sintesi della nota ufficiale che il sindaco di Pisticci Viviana Verri ha inoltrato alla Giunta Regionale e al Dipartimento Attività Agricole.

Il problema legato alle terre gravate da usi civici si trascina ormai da troppi anni e i cittadini coinvolti devono poter finalmente vedere la conclusione del procedimento e la realizzazione delle loro legittime pretese – è il commento dell’Assessore con delega al Patrimonio Giuseppe Rocco Lettini – Ripercorrendo l’iter che questa Amministrazione ha seguito dal suo insediamento, il tecnico, nominato dalla Regione Basilicata, ha provveduto a concludere ed inoltrare la relazione tecnica sulle terre civiche nel Comune di Pisticci, ottemperando anche alle integrazioni richieste dagli uffici regionali.

Ora è necessario che la Regione Basilicata concluda la procedura di sdemanializzazione delle terre civiche, anche perché si metterebbe la parola fine ad una questione che si protrae da vent’anni e che, evidentemente, è un ostacolo che rallenta il processo di sviluppo del settore agricolo nel Comune di Pisticci. Riuscire a definire tale criticità che coinvolge tanti imprenditori agricoli pisticcesi darebbe un forte impulso al rilancio dell’agricoltura in una zona nevralgica del Metapontino e, finalmente, i conduttori potrebbero iniziare a guardare al futuro con investimenti e miglioramenti nelle loro attività che porterebbero benefici per l’intera Regione. Pertanto, auspichiamo la collaborazione della Giunta e degli uffici regionali per la definizione della procedura di sdemanializzazione delle terre civiche”.