Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Danni alla lavatrice: come intervenire

E' tra i guasti più comuni

Una situazione comune a molti che porta con sé un notevole carico di disagi e problematiche: capita spesso di avere problemi con elettrodomestici di vario genere che decidono di punto in bianco di smettere di funzionare. Il più delle volte è necessario richiedere l’intervento di un tecnico, con annessi i costi che ciò comporta. Altre volte si può provare ad intervenire da soli a patto che si abbia un minimo di cognizione di causa di quello che si sta facendo.

Tra i guasti più comuni, quelli di lavastoviglie o lavatrici. Queste ultime in particolare possono presentare gli aspetti più critici e causare danni che possono diventare anche enormi, come nel caso di cestello che non scarica con conseguente perdita di acqua. Vediamo allora quali sono i malfunzionamenti più comuni che possono occorrere alla lavatrice.

La centrifuga non funziona e di conseguenza non viene scaricata l’acqua. Spesso ciò dipende dalla presenza di copri estranei nel cestello e il primo passo da compiere è quello di pulire il filtro. Se questo non basta si deve procedere contattando l’assistenza.
Altra problematica che può presentarsi è quella relativa a problemi di carico dell’acqua: spesso ciò può dipendere da un fatto banalissimo, ovvero dalla chiusura del rubinetto o dai tubi che sono ‘strozzati’ creando curvature innaturali. Se non è presente nessuno di questi due fattori la problematica potrebbe essere interna, nei tubi o nello scarico a muro.
Cosa fare poi se il
cestello della lavatrice non gira? Uno dei problemi più frequenti che può essere anche piuttosto complicato da risolvere e che, nei casi peggiori, potrebbe portare con sé la necessità do sostituire la macchina. Spesso se il cestello non gira correttamente o si blocca del tutto il problema può essere la rottura delle cinghie; in questo caso il danno è limitato perché lo si può riparare anche autonomamente, senza dover chiamare un idraulico, a patto che si abbia un minimo di manualità. Se invece in danno è più serio e dipende ad esempio da un guasto della scheda elettronica, da un malfunzionamento del motore o da altre anomalie più strutturali, è fondamentale il ricorso ad un professionista.

Ci sono poi altre problematiche che possono riguardare la lavatrice come ad esempio eventuali spie che si vanno ad accendere sul display: ovviamente qui la risoluzione dipende da caso a caso, quindi cambia a seconda della marca e del modello di macchina che si sta utilizzando. Attenzione poi a fattori quali perdita di acqua, eccesso di rumore della lavatrice quando è in funzione (fattore che può creare problemi anche con i vicini) e cattivi odori. Il consiglio è sempre quello di eseguire una manutenzione approfondita con frequenza periodica.