Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Se doni ti sposo, il gesto d’amore di Eleonora e Giuseppe

Singolare iniziativa di due promessi sposi nel giorno del matrimonio

Più informazioni su

Se doni ti sposo”, questa la singolare iniziativa di Giuseppe ed Eleonora , donatori di Fidas Basilicata, che prima di pronunciare il proprio si nel Castello di Miglionico il prossimo 22 luglio, hanno deciso di compiere un gesto d’amore per gli altri organizzando una giornata straordinaria di donazione di sangue, invitando i donatori di tutta Fidas Basilicata, in collaborazione con la sezione di Miglionico, guidata da Giuseppe Comanda, e con la partecipazione straordinaria di una rappresentanza di donatori di Fidas Calabria, accompagnati dal proprio Presidente Regionale Antonio Parise.

Giuseppe Bertugno, vice presidente di Fidas Matera ha raccontato di aver cominciato a donare nel ’97, e che in Basilicata ha effettuato 48 donazioni. E’ stata Elvira Flumero, ex segretaria organizzativa, a coinvolgerlo attivamente nella “vita Fidas”, ma sin da adolescente avrebbe voluto donare il sangue.

“Come spesso accade -racconta Giuseppe- sono le vicende dolorose a farci comprendere l’importanza del dono”, dice il futuro sposo, “ho accompagnato per anni mio nonno a fare le trasfusioni presso l’ospedale di Potenza. Noi eravamo molto legati e vedevo anche il mio papà donare periodicamente il sangue non solo in quel periodo, ma anche dopo la scomparsa del nonno. Chiedevo a mio padre se lui donasse per il nonno, e mi ha sempre risposto di no, diceva “Dono per chiunque abbia bisogno”. Ecco perché ho donato proprio il giorno del mio diciottesimo compleanno e poi non mi sono più fermato. Ho scelto di partecipare attivamente anche alla vita associativa dando il mio contributo con passione e dedizione. Mi sono formato come autista per guidare l’autoemoteca e sono felicissimo di poter incontrare tanti donatori della mia Regione.

Eleonora sa quanto io sia legato al gesto del dono e alla Fidas al punto da dirmi scherzosamente che mi avrebbe sposato solo se io avessi donato la mattina del matrimonio. Così ci è venuta l’idea di condividere il nostro momento di gioia non solo con i nostri amici e parenti, ma di farlo virtualmente con coloro che hanno bisogno spingendo tutti a compiere un gesto d’amore donando il sangue. Siamo molto felici per l’entusiasmo intorno alla nostra iniziativa e per il sostegno di Fidas Basilicata. Che possa essere questo un momento di festa non solo per noi, ma che lo diventi per tutti coloro che possono provare sollievo attraverso la nostra donazione”.

Si aggiunge alle numerose giornate straordinarie organizzate dalle sezioni Fidas Basilicata su tutto il territorio nei mesi estivi per scongiurare la carenza di sangue che potrebbe registrarsi nei centri trasfusionali. Sicuramente unica nel suo genere, la giornata del 22 luglio resterà nel cuore di molti e si allinea completamente allo spirito gioioso che contraddistingue i donatori Fidas per i quali c’è sempre un buon motivo per andare a donare. Una ulteriore testimonianza per confermare che basta qualche minuto con un braccio teso per dare una speranza in più a chi ne ha bisogno.

Più informazioni su