Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Eni “travisa a suo piacimento la Valutazione di impatto sanitario”

La dura presa di posizione dell'Osservatorio popolare Val D'agri

Nel ringraziare Eni per averci resi edotti di un documento che, a rigor di logica, la Regione Basilicata (che lo ha richiesto) avrebbe dovuto pubblicare, i cittadini riuniti nell’Osservatorio Popolare per la Val d’Agri comunicano quanto segue: a leggere quanto scritto in lingua italiana il parere dell’ ISS richiesto (lo ripetiamo) dalla Regione Basilicata e non da Eni (!) ci sembra di capire che la VIS non è affatto uno studio epidemiologico marginale ma una importante base dalla quale partire per ampliarla ed implementarla. Questo significa, ad esempio, aumentare il raggio d’azione dello studio la cui metodologia ed i cui risultati non vengono mai messi in discussione dal parere dell’ISS, neppure da revisioni scientifiche imparziali.

Questa è la pura e semplice verità, tutto quello che afferma Eni sul proprio sito (che travisa a suo piacimento ed utilizzo la relazione) e quello che stiamo leggendo e vedendo sui vari media in queste ultime ore lascia il tempo che trova.

Vedremo nell’immediato futuro come si muoveranno gli enti istituzionali preposti, se promuoveranno azioni tendenti a monitorare realmente l’ambiente e la salute dei cittadini oppure se vorranno continuare ad agire nascondendo la realtà alle stesse popolazioni dell’area.

Osservatorio Popolare della Val d’Agri