Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Rave party a Lavello, 31 denunciati per danneggiamento e invasione di luoghi privati

Identificati dai carabinieri che avviarono le indagini dopo l'evento del febbraio scorso

Trentuno persone, di età compresa tra i 17 e i 41 anni, sono state denunciate in stato di libertà per concorso in invasione di terreni ed edifici, danneggiamento, deturpamento ed imbrattamento di cose altrui.

E’ questo il risultato delle indagini avviate dai carabinieri lo scorso mese di febbraio quando, a seguito di un “Rave Party” non autorizzato, svoltosi tra la serata del 18 ed il pomeriggio del 19 febbraio 2018 all’interno di un capannone industriale in disuso e di un annesso terreno di proprietà privata a Lavello, i militari della locale Stazione Carabinieri – supportati da quelli di altri Reparti dipendenti da questo Comando Compagnia – avevano appurato che all’evento circa 200 persone provenienti anche da regioni limitrofe, di cui ben 64 già identificate e denunciate in stato di libertà per i medesimi reati.

I denunciati avevano partecipato al rave party introducendosi illecitamente all’interno di un terreno e di un edificio privati, danneggiando quest’ultimo anche con la realizzazione di scritte e graffiti e deturpato l’area circostante con l’abbandono di bottiglie ed oggetti di vario genere.

Nel corso dell’attività d’indagine, che ha portato alle denunce fondamentale è stato anche il supporto dei diversi Comandi carabinieri operanti nei territori di provenienza dei soggetti deferiti.