Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

No a nuovi pozzi petroliferi a Marsicovetere

Osservatorio Popolare per la Val d'Agri, i cittadini della frazione Barricelle, gli imprenditori agricoli e gli operatori turistici ribadiscono la loro contrarietà

Più informazioni su

L’Osservatorio Popolare per la Val d’agri, i cittadini della frazione Barricelle, gli imprenditori agricoli e gli operatori turistici dicono no ai 5 nuovi pozzi di petrolio in località Civita di Marsicovetere.

Si è conclusa al tramonto l’escursione in questa località immersa in un ambiente ancora intatto e che invece rischia di essere stravolto dalle nuove trivelle del petrolio autorizzate dalla Regione Basilicata ma che, si spera, non vengano autorizzate dai ministri Costa e Di Maio.

I partecipanti all’iniziativa auto convocata ieri in località Civita di Marsicovetere denunciano il silenzio assordante dei partiti politici, delle organizzazioni datoriali di parte, dei mass media locali e dei sindacati confederali. A chi interessa di agricoltori, operatori, allevatori e cittadini, che  oggi difendono i beni comuni, la salute e il nostro territorio? 

Inoltre ricordiamo che tutto questo accade nonostante il presidente della Regione Basilicata, in più occasioni e in varie sedi pubbliche ed istituzionali, abbia dichiarato che”nessun nuovo pozzo sarà perforato in Basilicata“. Ma in Località Civita di Marsicovetere si tratta di una nuova autorizzazione e di nuovi pozzi di petrolio, in un’area molto sensibile e ad elevato valore paesaggistico e naturalistico, che metterebbe in serio pericolo il bene acqua e la salute di un’intera comunità che vive di agricoltura, turismo e allevamento, le sole attività in grado di rallentare lo spopolamento della regione, nonostante il miraggio del petrolio.

Osservatorio popolare per la Val d’Agri

Più informazioni su