Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Attivista lucana scrive a Di Maio, Grillo e Costa. “Fermate questo scempio”

Ambiente, petrolio, salute, case farmaceutiche: cosa sta facendo il Governo del cambiamento

Mi chiamo Luisa Tamburrino ed in questi anni ho contribuito al tanto atteso cambiamento. Non ho mai avuto paura di espormi spinta dai principi di lealtà, onestà e soprattutto libertà, principi che io ho identificato nel movimento 5 stelle. Con il grande risultato ottenuto, oggi vorrei dedicarmi volentieri alle mie passioni, come la pittura rappresentando attraverso essa la bellezza di questa Regione, che esprime appieno la mia voglia di libertà, pensando che il Governo è nelle mani giuste e il mio piccolo ruolo politico di attivista sia finalmente terminato. Purtroppo la mia Regione è amministrata dalla vecchia politica corrotta che gestisce tutti gli ambiti lavorativi, la stessa che la ha svenduto il territorio ai petrolieri senza mai interfacciarsi con la popolazione ed ancora oggi incombono ben altri 17 nuovi permessi di ricerca, un vero e proprio suicidio collettivo che già si riflette anche sulle Regioni limitrofe che attingono acqua dalla Basilicata e non solo, considerando che la Basilicata fornisce grani biologici e autoctoni di pregiatissima qualità, vini e uve utilizzate per il taglio di vini italiani di pregio e tantissimi altri prodotti biologici molto apprezzati anche al Nord.

Chiedo a gran voce di fermare questo scempio, la Basilicata ha già dato tanto e deve essere tutelata dal Governo con una nuova politica Green. Noi lucani abbiamo espresso un chiaro No al petrolio attraverso il referendum, avendo subito sulla nostra pelle il potere delle multinazionali guidate dal solo profitto e lo avete visto con i vostri stessi occhi quella sera davanti al Cova di Viggiano e anche attraverso le numerose testimonianze dei cittadini. Ricordo che oggi questa Regione vanta il triste primato di decessi per tumori pur non avendo industrie ma solo sfruttamento e sciacallaggio del territorio ed affari che ruotano attorno ad essi.

Ricordo molto bene le parole di Beppe negli spettacoli e nelle piazze, quelle di Paola Taverna e dell’attuale ministra della sanità Giulia Grillo in aula sui possibili conflitti di interesse delle multinazionali che hanno influenzato le decisioni dei governi precedenti. Eppure ho letto che a giorni la più grande multinazionale farmaceutica del mondo la GSK è ospite in Senato, oggi che è forte la diatriba sull’ obbligatorietà dei vaccini. Vorrei sapere perché? Perché alla più grossa multinazionale farmaceutica è stato concesso di organizzare un evento al Senato mentre ad un comitato di genitori, che ha raccolto quasi 100.000 firme per una proposta di legge popolare, è stata negata una conferenza stampa nello stesso luogo?

Inoltre perché non si dà il giusto peso ai risultati di una commissione d’inchiesta parlamentare, il Progetto SIGNUM, su uranio e vaccini ai militari e ai tanti studi indipendenti di biologi, virologi e immunologi? Cari Ministri non lo chiedo solo io ma piazze piene in ogni parte d’ Italia. Purtroppo abbiamo imparato dai Governi precedenti che quando in quelle stanze entrano “certi poteri” a noi popolo vengono i brividi! Sono una semplice e umile cittadina, ma come la filosofia del 5 stelle vuole, non l’ultima ruota del carro, ho sostenuto brillantemente anche esami di igiene e vivendo in un meraviglioso ma devastato territorio, posso affermare a gran voce che le prime epidemie, quelle che realmente mietono vittime, sono provocate dall’ aggressione dell’uomo verso la Natura e non il contrario.

So che i processi naturali fortificano e non distruggono, specie in un ambiente salubre con acqua potabile, sempre fruibile, controllata e protetta e con l’igiene. Vi esorto a proteggere e a tutelare la Natura perché da essa dipende la nostra salute. Vi esorto a proteggere la tranquillità dei genitori nella crescita dei figli, eliminando ogni forma possibile di discriminazione tra i bambini anche rispetto alle diverse scelte sanitarie, diritto sancito dalla nostra Costituzione. Dopo tutto proprio il Movimento 5 stelle mi ha insegnato che spesso è più utile ascoltare gli ultimi piuttosto che i primi specie quando ci sono profitti di mezzo.

In attesa di un riscontro cordiali saluti. Luisa Tamburrino