Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Barile: armato di pistola, minaccia il suo avvocato. Arrestato dai carabinieri

Un 40enne bloccato dopo la fuga

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri di Barile, con l’ausilio del personale della Stazione di Rionero in Vulture hanno arrestato un 40enne, per tentato omicidio e porto abusivo di arma comune da sparo e munizioni.

L’’uomo, recatosi allo studio del proprio legale di fiducia, che lo assiste in una controversia privata, dopo aver appreso della sua impossibilità a presenziare all’udienza fissata per l’indomani, ha estratto dalla giacca una pistola puntandogliela contro. L’immediata reazione della vittima ha costretto l’aggressore alla fuga.

Le tempestive indagini, avviate a seguito della segnalazione dell’episodio da parte dell’avvocato, hanno consentito ai Carabinieri di intercettare l’aggressore mentre, a bordo di un’autovettura a lui in uso, percorreva la S.P. 167, in località Monticchio Bagni.

L’uomo, bloccato dai militari e sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di una pistola calibro 7.65 parabellum, completa di serbatoio e 8 cartucce inserite, oltre ad ulteriori 19 proiettili dello stesso calibro.

I successivi accertamenti hanno consentito di acclarare che l’arma ed il munizionamento, sottoposti a sequestro unitamente ad altri fucili da caccia, erano regolarmente detenuti.