Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Matera, 5G: “Muscaridola e il Pd collezionano figuracce politiche”

Materdomini (M5S): "La sperimentazione 5G procede molto bene e speditamente"

Più informazioni su

Dopo la pessima figura rimediata sul “Bando Periferie”, Muscaridola ci ricasca. Sta insistendo a dichiarare che il Governo del cambiamento “toglie 100 milioni di euro dal fondo destinato alle città scelte per la sperimentazione del 5G”. Sostiene che i fondi verrebbero sottratti alla città di Matera, e sta attuando una battaglia di disinformazione che vede lui e il suo partito, il Pd, con Margiotta e Cifarelli in prima linea al fianco di Muscaridola, sempre più patetici.

Dato che il provvedimento del governo è chiarissimo, avendo ritirato i finanziamenti dal bando 5G di Prato, perché mai partito, probabilmente, confidano sul fatto che il 5G è una infrastruttura insolita, in quanto non è visibile ai cittadini come una piazza o una rotonda e come invece sono visibili i ritardi per le opere pubbliche incompiute per Matera 2019. Opere gestite dall’attuale amministrazione cittadina.

Il cittadino non vede e magari mi crede”, si sarà probabilmente convinto Muscaridola, dimenticando che i cittadini hanno già bocciato questo modo di procedere in politica e mai più daranno credito a un partito come il Pd che è rientrato nell’amministrazione cittadina solamente dalla finestra. Per grazia ricevuta dal sindaco Raffaello De Ruggieri, dato che i materani lo hanno bocciato nelle urne delle scorse elezioni.

Muscaridola, Margiotta e Cifarelli prendessero atto della realtà: su Bari  e Matera la sperimentazione 5G procede molto bene e speditamente, con l’operatore capofila Tim. Il Pd è ormai alla deriva totale e cerca di distogliere l’attenzione in Basilicata e a Matera dai problemi reali che affliggono i cittadini.

Si impegnassero, pertanto, a spiegare agli artigiani, commercianti e operatori turistici materani, quelli che hanno ricevuto le cartelle Tari con aumenti fino al 120%, il perché, nonostante le loro promesse recentissime di intervenire sull’aumento della tassa sui rifiuti urbani, sono ancora in attesa di ricevere notizie in merito. Sempre che questa maggioranza non eletta dai materani sia in grado di mantenere almeno un impegno preso con i cittadini dopo aver completamente ribaltato l’esito della volontà popolare espressa nel 2015.

Inoltre, dato che la Città di Matera nel 2019 riceverà un mare di turisti e non ci sembra che l’esecutivo abbia previsto un progetto per non far ricadere i costi supplementari sui poveri cittadini e imprenditori materani, consigliamo Muscaridola di lasciar perdere la disinformazione sul M5S e sul governo nazionale e di impegnarsi a dare risposte concrete, se ne è capace, ai cittadini.

Restiamo convinti che questo disperato tentativo di distogliere l’attenzione dai problemi reali venga messo in atto in vista delle prossime elezioni regionali, dato che il Pd parte con gravi handicap per l’incapacità amministrativa dimostrata finora e per l’unica eccellenza raggiunta con i guai giudiziari del presidente Pittella e dei burocrati che il Pd ha scelto.

Antonio Materdomini Movimento 5 stelle Matera

Più informazioni su