Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

No al ddl Pillon, il 10 novembre manifestazione anche a Potenza

Mobilitazione in tutta Italia

No alla mediazione obbligatoria e a pagamento, No all’imposizione di tempi paritari e alla doppia domiciliazione/residenza dei minori, No al mantenimento diretto, No al piano genitoriale, No all’introduzione del concetto di alienazione parentale. Sono questi i 5 No che verranno ribaditi nelle piazze il 10 novembre in una mobilitazione che coinvolge il movimento delle donne, l’associazionismo democratico, tante realtà della società civile, uomini e donne che da subito si sono espressi contro il Disegno di legge Pillon su separazione e affido, con oltre 95.000 sottoscrizioni alla petizione che ne chiede il ritiro lanciata su Change.org da D.i.Re, Donne in rete contro la violenza.

Il 10 novembre sono previste mobilitazioni in tutta Italia comprese Roma e Milano. A Potenza, la manifestazione si terrà dalle 11 alle 13 in Piazza Mario Pagano, oltre all’Associazione Telefono Donna (della rete D.i.Re ) al momento aderiscono: Ufficio Consigliera Regionale di Parità, ArciGay Basilicata, Libera Università delle Donne di Basilicata, Comitato Cittadinanza di Genere, Zonta International Club di Potenza, ANDE, ANPI sezione di Potenza, Yin-sieme, Commissione Regionale Pari Opportunità della Basilicata, CGIL, UIL , CISL, Cobas Scuola Basilicata, Associazione Equomondo.