Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Eolico selvaggio a Potenza, divieto di nuove installazioni e limitazioni notturne a Piani del Mattino

Riscontrati sforamenti della soglia dei valori di ammissibilità previsti dalla legge quadro sull’inquinamento acustico e il non rispetto dei limiti di tollerabilità previsti dal Codice civile

Dei disagi causati dal rumore delle pale eoliche installate a poca distanza dalle abitazioni abbiamo scritto più volte su questo giornale in un’ampia inchiesta sull’eolico selvaggio in Basilicata. Le istanze dei tanti cittadini costretti a vivere con il rumore degli impianti eolici cominciano a dare i primi frutti.

Il sindaco di Potenza, Dario De Luca e l’assessore all’Urbanistica Rocco Pergola, hanno emesso due ordinanza che riguardano l’installazione e le modalità di funzionamento degli impianti eolici presenti sul suolo comunale, in località Piani del Mattino.

A seguito dell’attività di controllo intrapresa dall’ufficio Assetto del Territorio – spiegano De Luca e Pergola– sugli aerogeneratori installati, attraverso verifiche sia di tipo edilizio sia finalizzate a garantire la tutela della salute dei cittadini, sono state disposte alcune ordinanze che prevedono il divieto di nuove installazioni e che limitano, durante le ore notturne, l’utilizzo di quelle già presenti.

Le misurazioni effettuate per conto dell’Amministrazione comunale nell’arco dell’intera giornata, al fine di avere un quadro complessivo del ‘clima acustico’ presente nelle zone interessate- aggiungono il sindaco e l’assessore- hanno riscontrato sforamenti della soglia dei valori di ammissibilità previsti dalla legge quadro sull’inquinamento acustico e il non rispetto dei limiti di tollerabilità previsti dal Codice civile, soprattutto nelle ore notturne, determinando dunque un inquinamento acustico della zona.

Per questo, in una prima fase, proprietari e gestori degli impianti sono stati invitati dall’Amministrazione a introdurre misure di ‘mitigazione’ delle emissioni rumorose. Non essendo stata adottata alcuna misura tra quelle richieste, si è reso necessario ricorrere alle ordinanze summenzionate.

L’Amministrazione si rende disponibile a incontrare gestori e proprietari per valutare insieme soluzioni che contemperino l’esigenza di salvaguardia della salute pubblica con quella di funzionamento degli impianti. Naturalmente la soluzione di un problema così complesso si basa sul confronto e sul dialogo che l’Amministrazione si rende disponibile ad avviare” concludono De Luca e Pergola.

Non solo Piani del Mattino. Il problema di vivere con un impianto eolico a poca distanza dalla propria casa interessa anche i residenti di alcune contrade di Balvano, cittadina a pochi chlometri da Potenza, che nei mesi scorsi hanno denunciato sia a mezzo stampa, che nelle sedi competenti, le condizioni in cui sono costretti a vivere a causa del rumore prodotto dai generatori.