Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Lavello, sequestrato deposito di rifiuti

Dopo i controlli dei carabinieri forestali

I Carabinieri Forestali della Stazione di Melfi hanno sequestrato un’area di circa 8000 mq e circa 7000 mc di rifiuti a Lavello, su terreni limitrofi ai canali di scolo presenti in quest’area della Basilicata e realizzati dal Consorzio di Bonifica.

I rifiuti, costituiti da terreno vegetale, plastica, legno e materiale cementizio, derivano dalle operazioni di dragaggio dei canali ad opera del Centro Operativo di Gaudiano del Consorzio Operativo della Basilicata, che ha depositato abusivamente il materiale sui terreni privati adiacenti ai fossati.

A seguito delle indagini svolte dai Carabinieri Forestali, oltre al sequestro dell’area e dei rifiuti, il responsabile è stata deferita all’Autorità Giudiziaria di Potenza e dovrà rispondere di deposito incontrollato e smaltimento illecito di rifiuti, nonché di modificazione dello stato dei luoghi.

I rifiuti dovranno essere destinati ad una discarica autorizzata, in quanto il cumulo di rifiuti impedisce la lavorazione dei terreni interessati comportando un danno economico per gli agricoltori.