Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Matera, modifiche sperimentali al piano traffico annullate dopo poche ore dall’avvio

Materdomini (M5S): "Con il 2019 è tornata l'armata Brancaleone"

Più informazioni su

A seguito dell’annuncio che da ieri fino al 6 gennaio ci sarebbero state delle modifiche sperimentali al traffico in via Lucana, dopo appena mezza giornata l’amministrazione fa marcia indietro e annulla il provvedimento, ufficialmente per l’approssimarsi di avverse condizioni meteo sulla città, peraltro notizia nota a tutti da diversi giorni.

Nella mattinata di ieri centinaia di cittadini si sono trovati imbottigliati nel traffico, a seguito della decisione di sperimentare, dopo 3 anni e mezzo di totale immobilismo, una mobilità interna in vista del 2019!

Che fine hanno fatto gli studi commissionati e pagati ai professionisti come Ciurnelli, che dovevano essere approvati dal consiglio comunale e che invece ci ritroviamo applicati in maniera parziale o fantasiosa?

Purtroppo ci troviamo, di nuovo, di fronte al solito modo di affrontare i problemi della città in maniera improvvisata, senza una visione, fingendo di programmare un percorso ma con l’unico risultato di complicare la vita dei cittadini e turisti in visita.

Dopo anni di amministrazione (a cavallo fra vecchia e nuova Giunta che, paradossalmente, si assomigliano molto!) si continua a fare prove, anzi tentativi, per risolvere un problema che, grazie anche alla mancata attivazione di buone pratiche, resta uno dei punti deboli della città.

Per il M5S l’unico sistema reale e concreto per ridurre il traffico in città è quello di incentivare la mobilità pubblica con un sistema di trasporto urbano efficiente;  attraverso delle vere piste ciclabili e non con le piste farsa realizzate negli scorsi anni esclusivamente per propaganda elettorale, tanto che alcuni tratti sono stati già smantellati e adibiti nuovamente a parcheggio.

Alla fine il problema non sono gli automobilisti ma gli amministratori che si ostinano in scelte e comportamenti che tendono a disincentivare una mobilità virtuosa, a favore di modelli improvvisati, nell’unico tentativo di far credere che qualcosa si stia muovendo, per non cambiare mai nulla.

Siamo preoccupati perchè si continua a giocare sui disagi a scapito dei materani, senza saper affrontare la questione della mobilità urbana in maniera organica, nonostante anni di studi (e soldi di consulenze) di cui oggi si fa a meno, salvo non ammettere che, anche in passato, si siano tracciate soluzioni sbagliate.

Nel frattempo aumentano le figuracce dei nostri amministratori, di pari passo alla insoddisfazione e stanchezza dei materani: se queste sono le premesse, il 2019 si preannuncia, nonostante la vetrina internazionale, come un momento di celebrazione per l’approssimazione amministrativa di questa Armata Brancaleone che governa Matera.

Ai cittadini chiediamo pazienza, un maggior uso dei mezzi pubblici e dei sistemi di condivisione dell’auto per non appesantire il traffico urbano ma, anche e soprattutto, di manifestare il proprio dissenso non appena l’attuale governicchio avrà deciso di liberare la città dalla propria ingombrante approssimazione.

Antonio Materdomini  Movimento 5 stelle Matera

Più informazioni su