Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Avigliano, sindaco risponde a Cgil su ritardi premio produttività

"Spettanze arriveranno con busta paga di febbraio"

In relazione al comunicato stampa a firma Cgil Fpl, diffuso nei giorni scorsi sugli organi di stampa e relativo alla mancata erogazione della produttività ai dipendenti per l’anno 2017 e al processo di stabilizzazioni degli LSU, l’Amministrazione comunale ritiene doveroso effettuare alcune precisazioni.

Effettivamente si registra un ritardo nella erogazione della produttività relativa all’anno 2017 del quale ovviamente ci scusiamo con i lavoratori. Il ritardo è dovuto in primis alle dimissioni del componente del organo di valutazione che hanno imposto l’espletamento di una nuova procedura di selezione con conseguente allungamento dei termini.

A questo si aggiungono le “mille difficoltà” invocate nel comunicato e che colpiscono tutti i lavoratori degli enti locali, compresi coloro che presiedono ai procedimenti afferenti l’erogazione della produttività ed alla compilazione delle schede di valutazione.

Ovviamente le precisazioni non intendono disconoscere il disagio causato ma solo ribadire l’impegno ad rimuovere le ulteriori cause del ritardo richiamando a maggiore celerità gli apicali della struttura.

È doveroso, però, osservare che i lavoratori, immediatamente dopo la Giunta dl 29 Gennaio, sono stati informati del fatto che avrebbero percepito le spettanze con la busta paga di Febbraio 2019.

Lì dove, invece, il comunicato della CGIL fp manifesta una certa strumentalità inutile e fuorviante, perché contiene informazioni non veritiere, è nella parte relativa alle stabilizzazioni.

Questo Comune ha avviato dai primi mesi del 2018 il processo di stabilizzazione dei lavoratori LSU appartenenti alle ex comunità montane e successivamente transitati nel ruolo dei Consorzi di bonifica. Un lavoratore è stato già stabilizzato a tempo pieno e un altro ha usufruito degli incentivi verso il pensionamento.

Per i lavoratori ex comunità montata ancora precari, questa Amministrazione ha provveduto a bloccare le risorse stanziate dalla Regione già dal mese di Dicembre (la nota porta la data del 2 dicembre 2018), informando le rappresentanze sindacali nell’incontro tenutosi presso il comune il giorno 6 Dicembre 2018. La prenotazione delle risorse consentirà di procedere alla stabilizzazione dei precari non appena verrà approvato il bilancio di previsione, cosa che contiamo di fare entro Febbraio. Questa volontà è nota, ed era stata anticipata ai lavoratori interessati prima della fine dell’anno e confermata nel corso di una riunione tenutasi presso il comune il giorno 18 Gennaio 2019, alla presenza dei vertici amministrativi dell’ente e di tutti i lavoratori precari.

Per queste ragioni si respinge con decisione quello che appare un tentativo inutile di strumentalizzazione della condizione di precariato che vivono i lavoratori ex LSU, che solo grazie a questa Amministrazione vedranno stabilizzato, seppur a tempo parziale, il loro rapporto di lavoro. È proprio questo l’aspetto della nota che ci lascia con l’amaro in bocca.

Senza voler alimentare inutili polemiche, si ribadisce l’impegno ad erogare la produttività già con gli stipendi di febbraio, in un quadro complessivo di relazioni corrette e rispettose delle prerogative di tutti i lavoratori coinvolti nella vicenda.

Nello stesso tempo, però, si respinge in maniera ferma ogni tentativo di strumentalizzazione dell’operato dell’Amministrazione su un tema, quello delle stabilizzazioni, cui coraggiosamente l’Amministrazione sta onorando, con i fatti, gli impegni assunti con i lavoratori socialmente utili che, ricordiamolo, in caso contrario avrebbero dovuto seguire il destino di tutti gli altri precari presso i Consorzi di bonifica. E soprattutto non vorremmo che qualcuno si assuma meriti che non ha.

Vito Summa sindaco Avigliano

Vito Lucia assessore al Personale