Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Impianto biometano Venosa, Griesi: “Maggioranza evita di rispondere sulle criticità riscontrate”

Il presidente di Venosa Pensa: "La nostra associazione si riserva di mettere in atto una protesta pacifica"

Più informazioni su

Era il 19 dicembre quando la maggioranza in Consiglio Comunale votava per il rinvio dell’ordine del giorno presentato dal Consigliere Arturo Covella sull’impianto di biometano, con l’impegno di convocare un nuovo Consiglio Comunale, eventualmente anche aperto alla cittadinanza, subito dopo le vacanze di Natale. Questo lasso di tempo sarebbe servito ad approfondire le criticità presentate.

Dopo più di tre mesi viene convocato un nuovo Consiglio Comunale, ma, nonostante il grave ritardo, tra i punti all’ordine del giorno non compare quello relativo all’impianto di biometano sul quale lo stesso sindaco Gammone aveva preso l’impegno preciso di dare il parere della maggioranza.

Sono amareggiato dalla grave mancanza di rispetto da parte dell’amministrazione comunale nei confronti del nostro Consigliere, ma anche di tutta la cittadinanza. Con questo grave gesto, la maggioranza evita di prendere una posizione sulle criticità riscontrate dalla nostra associazione circa la costruzione e il processo di autorizzazione dell’impianto della Biometh S.r.l., dato che si tratta dell’ultimo Consiglio Comunale prima delle elezioni di maggio.”

Siamo altresì costernati dalla mancanza di leale collaborazione da parte del Movimento 5 Stelle venosino e dal Consigliere della Lega Zullino, dal momento che più volte abbiamo chiesto loro pubblicamente di richiedere congiuntamente la convocazione di un Consiglio Comunale aperto, senza mai ricevere risposta. Un comportamento inaccettabile da parte di chi dice di essere dalla parte dei cittadini, ma che, forse troppo occupato nella campagna elettorale per le elezioni regionali, non fa nulla di concreto per difendere i diritti di quegli stessi cittadini.”

La totale mancanza di rispetto e il distacco dai cittadini, tanto da parte della maggioranza che da parte delle altre forze di opposizione, tuttavia, costituiscono una chiara presa di posizione della quale dovranno prendersi una responsabilità politica quando si ripresenteranno alle prossime elezioni comunali di maggio e dovranno dar conto alla cittadinanza intera del loro negligente operato.

La nostra associazione si riserva di mettere in atto una protesta pacifica, oltre che di intraprendere tutte le vie necessarie a garantire il rispetto e l’ascolto delle prerogative dell’unica vera opposizione rimasta: quella del nostro Consigliere Covella e della nostra associazione”.

Più informazioni su