Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Moglie e marito litigano e poi prendono a calci e pugni i carabinieri. Arrestati

I militari erano intervenuti nell'abitazione dei due coniugi dopo una richiesta di intervento

Nella serata di ieri, a Francavilla in Sinni, i Carabinieri hanno arrestato due coniugi del luogo, di 35 e 36 anni, ritenuti responsabili dei reati di minaccia, violenza e resistenza a un pubblico ufficiale.

In particolare, i militari, intorno alle ore 22 a seguito di richiesta al Numero Unico di Emergenza 112 dell’Arma, sono intervenuti nell’abitazione della coppia, da cui si sentivano provenire delle urla.

I arabinieri, appena entrati in casa, hanno costatato che effettivamente i due stavano litigando, tuttavia sono stati immediatamente aggrediti con calci e pugni da marito e moglie, alla presenza dei loro due figli minori, di 12 e 16 anni, oltre che essere offesi e minacciati verbalmente.

I Carabinieri, uno dei quali ha riportato lievi lesioni, solo dopo diversi minuti, grazie ad una loro azione di contenimento, di modo da non arrecare ulteriore disagio ai due adolescenti che stavano assistendo ad una così incresciosa scena, sono riusciti a ristabilire la calma. All’esito, dopo un’attenta ricostruzione dei fatti, i due genitori sono stati tratti in arresto.