Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Azienda sanitaria Matera, Fials e Fsi-Usae chiedono intervento dell’assessore regionale

"Comportamento irrispettoso verso i sindacati"

Rileviamo che solamente in data 23/05/2019 è giunta a mezzo mail la informativa circa la volontà della Asm di procedere ad assegnare e finanziare una serie di Progetti Strategici che sono stati pubblicati sul sito aziendale lo stesso giorno con delibera n°462.

Le Scriventi Segreterie Territoriali stigmatizzano nuovamente il comportamento irrispettoso che la Asm sta portando avanti nei confronti delle organizzazioni sindacali che si sentono prese in giro da questa amministrazione che con questo suo comportamento non fa altro che acuire ed inasprire il clima di tensione che si è venuto a creare circa la vertenza progressioni orizzontali.

Era lecito – e doveroso dal lato aziendale – attendersi un comportamento atto alla condivisione, che correggesse nello spirito e nella sostanza gli atteggiamenti del passato, salvaguardando le legittime prerogative delle organizzazioni sindacali garantite nell’art. 4 del CCNL 21/05/2018 che al comma 3 prevede che: “L’informazione deve essere data nei tempi, nei modi e nei contenuti atti a consentire ai soggetti sindacali… di procede a una valutazione approfondita del potenziale impatto delle misure da assumere, prima della loro definitiva adozione, ed esprimere osservazioni e proposte”.

Tale articolo viene completamente disatteso, di fatto la Asm ha pubblicato la delibera 462 lo stesso giorno finanziando i progetti in questione con Fondi della Produttività che per altro è materia di Contrattazione come all’art 8 del sopra citato CCNL . Delude l’atteggiamento complessivo della parte datoriale che, quasi ignorandole legittime prerogative sindacali e riduce ulteriormente ed ingiustamente le risorse a disposizione dei lavoratori, penalizzati e, ciò che è più grave, con un tentativo di “presa in giro” ricordiamo le parti devono ancora terminare i lavori di preparazione CCIA.

Pertanto le scriventi segreterie Fials e Fsi-Usae a tutela propria e degli iscritti prendono nette distanze da queste scelte dell’Asm che vanno in un unico senso: colpire i lavoratori attingendo a risorse che attengono alla produttività collettiva.

Mai potremo condividere tali scelte, accordi, e condotte di tal genere, chiediamo di revocare immediatamente tale delibera e di convocare le parti per un confronto in delegazione trattante, si chiede un intervento dell’ assessore regionale alla Sanità dott. Rocco Leone. Si attendono immediate e concrete risposte, vista la delicata tematica oggetto di trattazione, altrimenti ci vedremo costretti a rivolgerci alle autorità competenti.

Giovanni Sciannarella, segretario generale Fials Matera

Giuseppe Cavallo, segretario territoriale Fsi-Usae