Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Mobilitazione contro l’eolico selvaggio, a Potenza la marcia per dire no allo scempio foto

Promossa dal Comitato Piani del Mattino e zone limitrofe

Il 16 maggio il Comitato Cittadino Piani del Mattino e zone limitrofe, con la collaborazione di moltissimi Comitati e Associazioni, ha organizzato una marcia contro l’eolico selvaggio che sta devastando paesaggio, ambienti e comunità rurali. Lo annuncia, in una nota, il Comitato promotore. 

La marcia partirà alle ore 10,00 dal quartiere Poggio Tre Galli a Potenza nei pressi del Parco Mondo e dopo un breve tragitto terminerà nel piazzale Michetti di fronte la sede della Regione Basilicata dove i partecipanti potranno esprimere le loro testimonianze.

A dire no all’eolico selvaggio saranno presenti moltissimi Comitati cittadini di Potenza e della Basilicata e solo per citarne alcuni: Aria Silvana, Pian di Zucchero, Dragonara, Pian Cardillo, Montocchio e Montocchino, Comitati di San Nicola di Pietragalla, Torretta, Giuliano, Noradar e contro l’eolico selvaggio, Giarrossa, No eolico selvaggio Lavello, Comitati di San Chirico Nuovo, Muro Lucano e tantissimi altri che stanno via via aderendo alla pacifica marcia.

Saranno presenti inoltre le tante Associazioni ambientaliste della Basilicata e delle regioni limitrofe tra cui: Legambiente, WWF, Italia Nostra, Cobas scuola Basilicata, Osservatorio Popolare Val d’Agri, Associazione Antigone, RASPA Calabria, Gruppo speleologico, Coordinamento No Triv Basilicata, Centro Anzacresa, Associazione We love Potenza, USB Basilicata, Associazione EHPA, Associazione Libera Basilicata, No Triv Vulture, Associazione Potenza Attiva, Associazione liberiamo la Basilicata, Associazione Mo basta, Rivista Valori, Balvano Libera, Associazione insieme onlus, Associazione Unione Mediterranea Basilicata, Associazioni di Vietri di Potenza e San Fele, Satriano di Lucania, Avigliano, Paesaggi Meridiani, Altairpinia e Verdi Ambiente e Società di Foggia, Coordinamento comitati ambientali della provincia di Avellino e Pro loco e tanti altri stanno inviando la loro adesione in queste ore.

La marcia -spiegano i cittadini del Comitato Piani del Mattino e Zone limitrofe- è un momento di testimonianza contro il grave fenomeno dell’eolico selvaggio che riguarda tutti i cittadini, portato avanti in assenza di una programmazione ed individuazione di aree idonee e del piano paesaggistico regionale.

Invitiamo i rappresentanti delle istituzioni e gli Amministratori degli enti locali a partecipare alla marcia affianco ai cittadini facendo sentire il proprio sostegno ad una battaglia di civiltà che non ha colore politico.

Invitiamo le tante organizzazioni che si occupano di ambiente, di paesaggio, di urbanistica, di pianificazione del territorio, di salute a essere presenti.

Invitiamo i cittadini a partecipare alla marcia per dire no all’eolico selvaggio e per dire si alla tutela dell’ambiente e del paesaggio e alla corretta pianificazione della energia rinnovabile che non può essere contro gli uomini e le donne”.