Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Sicurezza, a Matera e provincia controlli straordinari della Polizia

Impiegate numerose pattuglie

Dopo il lunedì di Pasquetta sono proseguiti nel lungo ponte fino al 1° maggio i controlli straordinari della Polizia di Stato a Matera e lungo la fascia jonica, predisposti dal Questore Luigi Liguori secondo le indicazioni emerse in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di garantire la sicurezza in corrispondenza del periodo di maggiore affluenza turistica.

Lungo le strade urbane ed extraurbane principali numerose sono state le pattuglie impiegate della Polizia Stradale e delle Volanti, a cui si sono aggiunti sei equipaggi giornalieri del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato di Bari. Sono stati inoltre impiegate nel capoluogo affollato di turisti, tra i Sassi e il Piano, l’Ufficio Mobile della Polizia di Stato e le pattuglie motomontate.

In totale sono stati controllati 789 veicoli e identificate 1420 persone. Sono state invece 125 le contravvenzioni effettuate per violazioni del Codice della Strada e 11 le patenti ritirate. Sono stati inoltre effettuati 208 controlli a persone sottoposte a obblighi e prescrizioni di polizia.

A Matera, un uomo di 39 anni è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente in quanto, a seguito del controllo nei suoi confronti, occultati all’interno dell’imbottitura del sedile del veicolo su cui viaggiava, sono stati rinvenuti due involucri contenenti rispettivamente 2,6 gr di eroina e 0,6 gr di cocaina. Sempre a Matera, un 30enne è stato denunciato per guida in stato di ubriachezza. 

Sulla fascia jonico-metapontina, a seguito dei controlli, una 25enne è risultata positiva all’alcoltest, con tasso superiore ai 2 grammi per litro di sangue e pertanto gli Agenti hanno proceduto nei suoi confronti con il ritiro della patente di guida e il fermo amministrativo del veicolo. Svolte anche attività di soccorso, tra le quali si ricorda quella dell’uomo tratto in salvo venerdì 26 aprile dopo essere precipitato nella gravina.