Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Infrastrutture, Filt Cgil: “Pessimo inizio per l’assessore Merra”

Tavella: "Continua a non convocare sindacati per discutere delle gravi problematiche che affliggono il settore trasporti in Basilicata”

Nonostante le ripetute sollecitazioni, l’assessora regionale ai trasporti Merra continua a non convocare le organizzazioni sindacali per discutere delle gravi problematiche che affliggono il settore dei trasporti in Basilicata”. È quanto dichiara il segretario generale Filt Cgil Basilicata Franco Tavella.

Come immagino abbia presente l’assessora – continua Tavella – siamo in una fase delicata e importante che dovrebbe licenziare il piano regionale dei trasporti e avviare la procedura di gara per il futuro servizio. Vorremmo inoltre porre all’attenzione dell’assessorato le difficoltà di tanti, troppi lavoratori, che continuano a non percepire con regolarità gli stipendi in dispregio al contratto collettivo nazionale.

Tale situazione dovrebbe incontrare, a nostro avviso, la sensibilità politica dell’assessora Merra che, al contrario, in questa prima fase del suo mandato sembra apparire estranea a queste difficoltà. L’assessora crede di affrontare senza alcun confronto con l’opinione pubblica e le legittime rappresentanze del mondo del lavoro i problemi del trasporto pubblico regionale?

È consapevole che il sistema regionale del trasporto è finanziato con ingenti risorse pubbliche e di conseguenza occorrerebbe aprire un trasparente e pubblico confronto?

Naturalmente – conclude Tavella – ove dovesse continuare il mancato confronto, la Filt Cgil ricorrerà a tutte le iniziative necessarie tese a ristabilire corrette relazioni sindacali. Ci auguriamo che nei prossimi giorni l’assessora convochi con urgenza le rappresentanze sindacali per affrontare i problemi dei lavoratori, superando rapidamente una fase che a noi appare come un pessimo inizio”.