Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

I Musicamanovella e il sogno di un’Italia e una Terra migliori

E' uscito "Sirene. Il bambino con la pagella in tasca", il nuovo singolo della band

Più informazioni su

Da sempre testimoni della commistione di stili e culture musicali i Musicamanovella nel nuovo singolo “Sirene. Il bambino con la pagella in mano” (uscito ieri in tutti gli store digitali) non tradiscono la loro vocazione a fondere, con i loro ritmi incalzanti e i testi ironici e poetici, mondi e identità diversi, spaziando dalla Lucania al Nordafrica fino alla Giamaica, affidando alla storia racconti e idee che nessuno potrà cancellare. 

La copertina del nuovo singolo

La nuova canzone della band è chiaramente ispirata dalla triste vicenda del bambino maliano morto annegato nel mar Mediterraneo durante una traversata nel tentativo di giungere in Europa: il ragazzo, la cui età stimata era di 14 anni, aveva con sé, arrotolata nella tasca interna del giubbotto, una pagella scolastica con tutti 10 come unico documento trovatogli addosso.

A spiegarci meglio la genesi del brano e il reale significato è Rocco Spagnoletta, voce del gruppo e autore del nuovo singolo: “È una canzone onirica, anche se la cercate ormai ovunque vi avviso che in questa canzone non c’è politica, non è una canzone politica perché noi facciamo un altro lavoro, un lavoro che attiene alla sfera delle emozioni. È solo il racconto del sogno di un ragazzo, il sogno di un futuro che non avrà, purtroppo, il sogno di un’Italia, di una terra migliore, di poter studiare, ridere e dare un senso alla propria vita. Raccontiamo storie con la musica, fermiamo il tempo in un’immagine affinché chi verrà dopo di noi potrà ricordarlo. Magari non è una canzone in linea con la musica che gira oggi nelle radio ma a noi oggi non interessano i prodotti, interessano le idee.” 

Rocco Spagnoletta, fondatore e voce dei Musicamanovella

La canzone è accompagnata da un video reportage girato da Giuseppe Catone del Factory Studio di Tito che racconta il viaggio dei Musicamanovella in Algeria, un’esperienza forte che, ancora una volta, ci ha dimostrato quanto la musica possa superare qualsiasi barriera sociale, culturale e religiosa semplicemente stando insieme a cantare una canzone in un concerto. I Musicamanovella sono stati ospiti della Tv di stato algerina e della radio più importante di Algeri e hanno suonato per il Festival Europeo della Cultura in un concerto molto apprezzato da pubblico e critica.

Un nuovo capitolo, dunque, nella storia musicale scritta dalla band nata a Pignola, in provincia di Potenza nel 2004, e che oggi è composta da Rocco Spagnoletta, Mimmo Gruosso, Antonio Gruosso, Renato Pezzano, e Antonello Ruggiero. 

La band al completo

Negli anni, i Musicamanovella, hanno condiviso il palco con numerosi artisti italiani e ricevuto l’apprezzamento anche fuori dall’Italia con la loro musica ispirata da Gogol Bordello, Manu Chao e dai cantautori italiani. 

Più informazioni su