Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Come può un Governo del “cambiamento” affidare incarichi a figure legate ad un passato nucleare e berlusconiano?

ScanZiamo le Scorie scrive ai parlamentari lucani: "Abbiamo appreso che per il rinnovo dei membri del cda Sogin ci sarebbe tra i candidati in quota Lega Giuseppe Nucci"

Più informazioni su

Gentili Parlamentari della Basilicata, abbiamo appreso dagli organi d’informazione che per il rinnovo dei membri del cda Sogin ci sarebbe tra i candidati in quota Lega anche il cv di Giuseppe Nucci, alla Basilicata molto noto per le passate vicende delle scorie nucleari.

L’operato di Nucci è stato molto contestato dalla nostra associazione: i suoi incarichi ricoperti nella Sogin sono stati caratterizzati dall’immobilismo della società, determinando, conseguentemente, ritardi delle attività di messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi e di smantellamento dei lasciti nucleari nazionali.

Ma non solo, ricordiamo ancora Nucci, quando nell’intervista del febbraio 2006 al Sole 24 Ore provò a riportare in auge il nome di Scanzano J.co come migliore sito per la realizzazione del deposito di scorie nucleari. E’stato il Ministro berlusconiano del Mise, Paolo Romani, a proporre il nome di Nucci per l’incarico di Ad di Sogin, con lo scopo di rilanciare il nucleare in Italia.

Altri aspetti interessanti, che emergono dalle attività  di Nucci in Sogin, riguardano la spesa di un milione di euro per “indagini e attività in parte classificate, ovvero coperte da segreto”. Soldi andati alla G-Risk, società ben collegata con i servizi per essersi occupata di “anarchici, antagonismo e minacce spionistiche relative alle iniziative di Sogin”.

Per avere un quadro sufficiente potete consultare alcuni articoli che abbiamo raccolto.

Le nomine sono decise dal Ministero dell’Economia e delle Finanze su proposta dal Ministero dello Sviluppo economico. La prossima assemblea Sogin sarà il 26 giugno. In seguito all’approvazione del bilancio della Società, i Ministeri possono procedere con le nomine.

Come può un Governo del “cambiamento” affidare incarichi a figure legate ad un passato nucleare e berlusconiano?

Riteniamo opportuno che Voi Parlamentari interveniate per scongiurare questa scelta improvvida, che comprometterebbe le attività di decommissioning del nucleare e il futuro della nostra terra.

ScanZiamo le Scorie

Più informazioni su