Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Torna “Miss podolica” a Sirino in transumanza

L'8 e 9 giugno a Lagonegro, nei  pressi del comprensorio del monte Laudemio, sulle sponde dell’omonimo lago

Per la quarta edizione di “Sirino in Transumanza”, che andrà in scena nel prossimo week end, sabato 8 e domenica 9 giugno a Lagonegro, nei  pressi del comprensorio del monte Laudemio, sulle sponde dell’omonimo  lago di origine glaciale, torna a grande richiesta “Miss Podolica”:  l’originalissimo concorso nato da un’idea dello chef Luigi Diotaiuti e  che, invece di una ragazza affascinante, vuole premiare in carne ed  ossa la vitellina di razza podolica con meno di tre mesi tra le più  belle e sane di quelle che, appena nate e al seguito delle mandrie con
centinaia di capi, saranno presenti alla manifestazione.

Un evento  nell’evento, in collaborazione con la Coldiretti di Basilicata e con  l’Ara (Associazione regionale allevatori), che ha riscosso un successo  enorme nella passata edizione, quella del 2018, soprattutto tra il  pubblico dei più piccini, entusiasti di avvicinare e poter accarezzare  i piccoli e graziosissimi animali, per poi scegliere quello che più  gli piace, vivendo così un’esperienza sensoriale unica e ad un tempo  ludica e didattica.

Il programma della kermesse, finalizzata alla  valorizzazione della antica pratica della Transumanza che si svolge
alle nostre latitudini ed intesa come patrimonio culturale, è stato  definitivamente messo a punto nei giorni scorsi e prevede, al solito,  tante occasioni di divertimento, buona tavola, musica, sport e  dibattiti con i rappresentanti delle istituzioni e degli enti locali:  il workshop sulla torrefazione a cura di “Caffè Falcone”, il seminario  sulle erbe officinali del territorio tenuto da Giulio Fittipaldi, il  cooking-show con il “cece ribelle” di Latronico con l’Unione Cuochi  Lucani e l’assessore Rosita la Banca, lo spettacolo canoro e di danza  del gruppo Folk Miss 48 di Ruoti, in calendario il sabato, le gare  podistiche dell’Avis Lagonegro, la dimostrazione sul caciocavallo  podolico di Francesco Pecorelli e quella sulla lavorazione del legno  di Pietro Anstasio, previsti invece la domenica, solo per citarne  alcuni.

Novità assoluta per il 2019, l’assegnazione del premio  “Basilicata a way of living”, che sarà conferito a due esimi ed  illustri cittadini lucani, uno per la provincia di Potenza e l’altro  per quella di Matera, che si sono distinti nella loro esperienza  biografica o nel loro percorso professionale per la promozione in  Italia e all’estero dell’immagine più autentica della Basilicata.
“Sirino in Transumanza” è una iniziativa voluta dallo chef  Diotaiuti e ha destato l’attenzione della prestigiosa “George  Washington University”, negli Stati Uniti, dove oggi si tiene uno  speciale corso di studi seminariale proprio sulla attività della  transumanza della mucca di razza podolica e per l’insegnamento di  corretti stili alimentari e di vita.