Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Avigliano, si aggrava il dissesto sulla strada di Monte Marcone foto

Residenti pronti alla protesta

Più informazioni su

Il dissesto della strada comunale di Monte Marcone nel Comune di Avigliano ha assunto proporzioni tali da rendere la stessa impraticabile e costituire un serio pericolo per l’incolumità dei suoi utenti e l’integrità dei loro veicoli. La strada in questione, situata in un’area rurale, è di importanza vitale dal momento che si tratta dell’unica strada che serve gli abitati di Masseria Bozzelli, contrada Lacciola, Monte Marcone basso e Monte Marcone Alto, oltre a diversi casolari sparsi. Crescente la preoccupazione dei residenti che minaccia di esplodere in atti eclatanti di protesta. Ad annunciarlo è Nicola Margiotta portavoce di Fratelli d’Italia Avigliano.

Nel corso di ripetuti sopralluoghi -spiega Margiotta- abbiamo avuto modo di constatare come la presenza di fenomeni di dilavamento del terreno a monte e a valle della sede viaria abbia provocato il conseguente scivolamento del manto stradale. Ciò ha reso la strada più simile ad una mulattiera che ad una rotabile. Oltre alle difficoltà nei collegamenti i residenti lamentano danni alle auto, crescente preoccupazione per la propria incolumità e per quella dei propri cari, segnatamente dei bambini in età scolare che durante l’anno scolastico sarebbero stati esposti a rischi.

In numerose occasioni abbiamo avuto modo di segnalare lo stato della viabilità comunale facendo riferimento, tra le altre arterie, alla strada in questione. Il nostro appello è caduto nel vuoto e a distanza di un anno dalla nostra segnalazione la situazione è peggiorata, dal momento che la strada è stata interessata da nuovi movimenti franosi. Non essendo dei tecnici la nostra analisi non ha alcuna pretesa di scientificità, tuttavia ci pare evidente che la zona sia soggetta a rischio idrogeologico e che i lavori per la messa in sicurezza della strada presentino, a nostro avviso, carattere di somma urgenza.

Nel dare seguito alle numerose rimostranze dei residenti esasperati- prosegue- in qualità di portavoce di Fratelli d’Italia, abbiamo provveduto ad inviare una nota al primo cittadino di Avigliano al fine di segnalare il pessimo stato in cui versa la comunale. Nel fare ciò abbiamo chiesto di conoscere quali sono le azioni che l’Amministrazione comunale ha intrapreso – o intende intraprendere – per la messa in sicurezza della suddetta arteria e quali tempi si prevedono per l’esecuzione dei necessari lavori di ri-sagomatura e rifacimento del manto stradale.

E’ indispensabile che vengano avviate al più presto le interlocuzioni e sinergie istituzionali che oggi rappresentano l’unica via da intraprendere per la risoluzione di simili problematiche, al fine di offrire risposte adeguate ai bisogni più elementari dei cittadini. Da parte nostra continueremo a tenere alta l’attenzione su questa vicenda e siamo pronti ad intraprendere le iniziative che riterremo più opportune per far sì che questa criticità che si trascina ormai da diversi anni possa trovare, in tempi ragionevoli, una adeguata soluzione.

Nell’esprimere la nostra solidarietà nei confronti dei cittadini di Monte Marcone ci interroghiamo prosaicamente circa il futuro delle aree rurali e su come sia possibile per i nostri concittadini – in un’epoca storica caratterizzata da grande mobilità e facilità negli spostamenti – essere connessi con il resto del mondo. E’ beffardo -conclude l’esponente di FdI- parlare di treni ad alta velocità e di aeroporti in Basilicata se non si ha poi la possibilità di raggiungere agevolmente una strada provinciale o statale piuttosto che la stazione o l’aeroporto più vicini perché si resta bloccati all’imbocco del vialetto delle proprie abitazioni.

Più informazioni su