Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Falsi certificati medici, denunciate 27 persone nel Potentino

Indagini condotte dalla Polizia amministrativa della Questura

Truffa aggravata, falso materiale e uso di atto falso. Sono queste le accuse per 27 persone denunciate nell’ambito di un’indagine, condotta dalla polizia amministrativa della Questura di Potenza, sul conseguimento di licenze di porto d’armi su presentazione di certificati di idoneità psico-fisica risultati contraffatti.

L’esame delle licenze ha fatto emergere che il certificato medico con cui si attestava l’idoneità all’uso delle armi era stato contraffatto con la complicità del titolare di un’armeria della provincia di Potenza mediante l’apposizione delle generalità degli indagati e del timbro del medico risultato difforme da quello realmente utilizzato dal professionista.

Nel corso delle indagini sono state rinvenute, e sequestrati, copie di certificati in bianco pronti per essere utilizzati illecitamente per il conseguimento della licenza di porto d’armi.

Le licenze di porto d’armi ottenute illecitamente saranno revocate con decreto del Questore di Potenza.

L’indagine che prosegue, e potrebbe essere suscettibile di ulteriori sviluppi, segue un’altra inchiesta portata a termine nelle scorse settimane relativa all’uso di diplomi di idoneità all’uso delle armi contraffatti per il conseguimento del porto d’armi nell’ambito della quale sono state denunciate 34 persone.