Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Indotto Eni Viggiano, lavoratori incrociano le braccia

Per il mancato rinnovo del contratto aziendale e i ritardi nella contrattazione unica di sito

Le segreterie regionali Fim, Fiom e Uilm annunciano per domani martedì 16 luglio lo sciopero dei lavoratori Rti (raggruppamento temporaneo di impresa del polo disciplinare) dell’indotto Eni con presidio e conferenza stampa davanti alla sede del Centro Oli di Viggiano alle ore 14.

Lo sciopero rientra nell’ambito dello stato di agitazione proclamato dai sindacati per il mancato rinnovo del contratto aziendale.

I lavoratori, oltre al mancato rinnovo del contratto aziendale, fermo da diversi anni, denunciano i ritardi nella contrattazione unica di sito con Eni.