Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Matera: I Carabinieri passano al setaccio gli stabilimenti balneari della fascia ionica. Denunce e sanzioni

Oltre venti i lidi ispezionati e 10 i camping, circa 150 i lavoratori controllati di cui 20 irregolari e tre in nero

Nell’ultimo fine settimana sono stati eseguiti controlli a lidi balneari e camping lungo la fascia costiera lucana da Metaponto a Nova Siri, passando per Scanzano Jonico e Policoro. Impegnati oltre 60 Carabinieri delle Compagnie di Policoro e Pisticci, dei Nuclei Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Matera e Potenza e del N.A.S. di Potenza, insieme a medici dell’Asl di Matera, funzionari dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro e personale dell’Ufficio Locale Marittimo della Capitaneria di Porto.

Obiettivo prevenzione a 360 gradi, con la verifica in particolare sul rispetto della normativa in materia di lavoro, dei requisiti igienico-sanitari e dei limiti di occupazione del suolo demaniale. Oltre venti i lidi ispezionati e 10 i camping, circa 150 i lavoratori controllati di cui 20 irregolari e tre in nero.

Tre persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria di Matera, due per aver impiegato lavoratori in nero mentre il terzo per aver occupato in eccedenza un’area demaniale con ombrelloni e lettini. Tra le violazioni amministrative più ricorrenti le carenze igienico sanitarie, ma anche la mancata sottoposizione a visita dei dipendenti, la comunicazione in ritardo dell’assunzione, la mancanza dell’assistente ai bagnanti e di alcune dotazioni di primo soccorso nonché l’installazione di impianti di video-sorveglianza senza la prescritta autorizzazione.

Inoltre, per tre attività, una pizzeria, un laboratorio per la preparazione di cibi ed uno stabilimento balneare è scattata la sospensione per carenze igienico-sanitarie. Le contravvenzioni elevate ammontano nel complesso ad oltre 60mila euro.