Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Potenza, 45 giorni per realizzare nuova condotta di via Mazzini foto

Marchese (Aql): "Intervento consentirà di risolvere definitivamente i disagi che si verificano di frequente nel centro cittadino"

Nella giornata del 3 luglio hanno preso avvio i lavori di ricostruzione del tratto della condotta idrica adduttrice Basento-Camastra che attraversa via Mazzini, a Potenza, da completare in 45 giorni. E’ quanto fa sapere Acquedotto Lucano in una nota.

L’intervento – che rientra tra i progetti finanziati con la delibera Cipe n. 70 del 2012, per un importo complessivo di 300 mila euro – si è reso necessario ed improcrastinabile a causa della vetustà della condotta esistente, tra l’altro, oggetto di frequenti interventi di manutenzione straordinaria.

La nuova condotta-spiega Aql- in polietilene ad alta densità con rivestimento esterno rinforzato, lunga poco più di un chilometro e del diametro di 22,5 centimetri, collega due partitori che permettono la derivazione della condotta da Portasalza alla villa comunale Santa Maria: da questi due nodi, derivano altre condotte che oltre al centro storico servono ad alimentare diverse zone della città di Potenza.

La progettazione e l’esecuzione dell’opera mirano a risolvere le criticità legate allo stato di conservazione della condotta e si prefigge il ripristino degli standard ordinari di funzionamento.

Per ridurre al minimo i disagi per la cittadinanza, per l’avvio dei lavori, si è attesa la chiusura delle scuole e l’approssimarsi delle vacanze estive, allorquando il flusso automobilistico è ridotto; è stato istituito il senso unico sulla strada interessata dai lavori e, salvo imprevisti, nel corso di tutta la durata dei lavori non dovrebbe essere necessario sospendere l’erogazione idrica nella zona.

Per risolvere situazioni più problematiche e dotare la città di servizi primari efficienti e, quindi, maggiormente sostenibili dal punto di vista ambientale – dichiara l’amministratore unico, Giandomenico Marchese -, continua l’attività del gestore Acquedotto Lucano nella realizzazione di importanti investimenti che hanno l’obiettivo di risolvere anche le criticità dovute, tra l’altro, a tratti di rete obsolete perché obiettivamente datate e, per questo, oggetto di frequenti interventi tampone di manutenzione.

Quello attualmente in corso in via Mazzini – prosegue Marchese – è un intervento, particolarmente atteso perché consentirà di risolvere definitivamente i disagi che si verificano di frequente nel centro cittadino e si inserisce nel quadro delle opere già appaltate o pianificate che consentiranno di ammodernare, tratto dopo tratto, l’acquedotto cittadino”.