Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Pronto Soccorso di Policoro: l’Asm ha previsto un piano articolato per il periodo estivo

A poche ore dall'appello del sindaco le rassicurazioni dell'Azienda sanitaria di Matera

Più informazioni su

“L’Azienda Sanitaria di Matera consapevole dell’aumento degli accessi al Pronto Soccorso di Policoro durante il periodo estivo, ha predisposto un piano operativo per far fronte alle criticità che inevitabilmente si possono presentare”.

Arriva a poche ore di distanza dalla pubblicazione della lettera aperta del sindaco di Policoro la risposta dell’Azienda sanitaria di Matera sulle criticità denunciate dal primo cittadino.

Il dottor Rocco Di Leo, responsabile del Pronto Soccorso, e il dottor Giuseppe, Taratufolo, responsabile della Medicina di Base e della Continuità Assistenziale, hanno già messo in campo iniziative per far fronte agli incrementi di accessi preventivati- scrive in una nota l’Asm.

In particolare per quanto riguarda il Pronto Soccorso sono a disposizione turni di lavoro in produttività aggiuntiva per i medici dipendenti, mentre si ricorda che l’Azienda Sanitaria ha potenziato la dotazione organica, inserendo i medici della Continuità Assistenziale che possono gestire in modo proficuo pazienti con codici a bassa complessità (codici bianchi e alcuni codici verdi).

Inoltre-prosegue l’Asm nel comunicato stampa- il dr. Taratufolo ricorda che oltre al punto di Continuità Assistenziale vicino al Pronto Soccorso di Policoro, l’Azienda Sanitaria ha attivato tre Guardie Mediche Turistiche, specificatamente a Metaponto, San Basilio di Pisticci e Policoro.

Il Direttore del Distretto collina materana e metapontino, Vincenzo Amoia, sottolinea, inoltre, che con il prossimo accordo dei Medici di Medicina Generale, in via di approvazione, si potrà potenziare il filtro e la presa in carico di patologie croniche, che troppo spesso si scompensano e vedono come unico punto di risposta Pronto Soccorso.

Per quanto concerne il previsto “Jova Beach Party” del 13 agosto, il dr. Di Leo sta predisponendo un apposito piano di intervento per assicurare a tutti i partecipanti una adeguata assistenza sanitaria, forte anche della positiva esperienza che l’Asm ha fatto in occasione del raduno dei 50mila bersaglieri a Matera.

Più informazioni su