Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Tfa Tito, Regione annuncia impegno a sostenere il polo ferroviario lucano

Dopo un incontro con sindacati e azienda dell’area industriale di Tito Scalo che opera nel settore ferroviario

Più informazioni su

In data odierna alla Regione Basilicata si è tenuto un incontro sindacale tra Fim Fiom e Uilm e Tfa, azienda dell’area industriale di Tito Scalo che opera nel settore ferroviario.

Incontro necessario ed importante-fanno sapere i tre sindacati in una nota- anche alla luce delle ultime comunicazioni enunciate da Tfa presso il Mise che hanno creato forte perplessità e tensione tra i lavoratori relativamente alla continuità produttiva dello stabilimento di Tito Scalo.

Tfa ha dichiarato che accanto al proprio piano industriale – che sarà presentato al Mise – è necessario predisporre un “piano di Sviluppo “ pubblico e privato attraverso il contributo del Mise e dunque di Iinvitalia, della regione Campania ( Tfa ha un altro stabilimento a Caserta), di quella della Basilicata e ovviamente di TFA , al fine di creare le migliori condizioni industriali- a partire dallo sviluppo tecnologico- che possano consentire alla stessa Tfa di essere competitiva in un mercato già di per se complicato ma con grandi prospettive di sviluppo .

Dall’incontro odierno, alla presenza dell’assessore al Lavoro Cupparo, è scaturita la necessità di creare un tavolo tecnico permanente con tutte le parti, per una verifica puntuale e continua circa l’avanzamento della vertenza.

Fim Fiom e Uilm nel rimarcare la necessita di avere un vero piano industriale che sia ben dettagliato, verificabile e con una ricaduta positiva sullo stabilimento di Tito, seguiranno con grande attenzione l’evolversi dello stesso al fine di tutelare lo stabilimento lucano e le sue professionalita’.

Intanto la Regione Basilicata in una nota dell’assessore Francesco Cupparo, a margine dell’incontro con i sindacati e l’azienda ha annunciato il suo impegno per sbloccare la situazione produttiva dell’ex Firema e sostenere il polo ferroviario lucano, attraverso gli stabilimenti di Tito e Matera, con tutte le azioni e gli strumenti necessari.

L’esponente del governo lucano ha dichiarato la disponibilità, di intesa con la Regione Campania, a sostenere un progetto della società che prevede l’intervento di Invitalia.

L’assenza politica del governo al tavolo del Mise il 9 luglio scorso – ha dichiarato l’assessore – non ha consentito di definire alcuna soluzione di rilancio della fabbrica lucana, come per le altre.  Il Cda della Tfa ha approvato il nuovo piano industriale che prevede circa 30 milioni di investimenti con l’obiettivo della realizzazione di 10/12

Più informazioni su