Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Polizia stradale di Potenza, centinaia di controlli e sanzioni nelle prime due settimane di agosto

Intensificata l'attività in concomitanza con l'aumento del traffico estivo

Nell’ambito del piano predisposto dal Compartimento Polizia Stradale Campania a Basilicata, volto ad affrontare le situazioni che si verificano quotidianamente sulle arterie stradali ed autostradali poste sotto il suo controllo, anche in concomitanza con il notevole aumento del traffico estivo, la Sezione Polizia Stradale di Potenza ha intensificato l’attività vigilanza stradale sulla arterie viarie provinciali, incrementando l’impiego delle pattuglie sezionali e quelle dei reparti dipendenti della Sottosezione Autostradale di Lagonegro e dei Distaccamenti di Moliterno e Melfi.

Il rafforzamento dei servizi istituzionali della specialità, dal 1 al 15 Agosto ha consentito di impiegare 215 pattuglie sulla viabilità principale della provincia che, nel corso dell’attività svolta, hanno sottoposto a controllo 694 veicoli e 774 persone. All’esito di tali controlli le stesse unità operative hanno proceduto al contesto di 1028 violazioni del codice della strada. In particolare sono state contestate 8 violazione guida a velocità pericolosa, 704 violazioni dei limiti di velocità, 48 violazioni per mancato utilizzo dei mezzi di ritenzione, 4 violazioni per l’utilizzo di telefonini alla guida, 60 violazioni per mancata revisione periodica dei veicoli, 15 violazioni per mancata copertura assicurative R.C.A.

Sono state inoltre contestate 2 violazioni all’art. 186 c.d.s. i conducenti avevano un tasso alcolemico superiore alla norma.

Sono state ritirate 7 patenti di guida e 7 carte di circolazione. Dodici veicoli sono stati sottoposti a fermo amministrativo.

Sono stati rilevati 15 sinistri stradali di cui n. 5 con lesioni in cui sono rimaste ferite 7 persone e  10 con soli danne a cose.

Inoltre sono stati deferiti all’A.G. 2 persone perché indiziate, rispettivamente dei reati di ricettazione e di rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro  per l’alterazione del funzionamento di cronotachigrafo digitale.