Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Conte 2, Gallicchio: “Con la fiducia al Governo inizia nuova fase per l’Italia”

La senatrice pentastellata: "Siamo pronti a continuare ad impegnarci al massimo per dare risposte concrete al Paese"

Il nostro premier, Giuseppe Conte, nel suo discorso per la fiducia a Montecitorio è stato veramente chiaro ed esaustivo. Tantissimi i temi affrontati, alcuni dei quali a me particolamente vicini, facendo parte della Commissione Bilancio in Senato. Tantissimo lavoro ci aspetta, e noi siamo pronti a continuare ad impegnarci al massimo per dare risposte concrete al Paese. Risposte che gli italiani attendono ormai da troppi anni.

Condivido quanto espresso dal presidente del Consiglio sul fatto che l’aumento dell’Iva vada assolutamente scongiurato, poiché andrebbe ad incidere pesantemente sulle tasche dei cittadini. Bisogna garantire senz’altro maggiori tutele al risparmio. Occorre riuscire a ridurre le tasse, ponendo in essere, al contempo, misure di contrasto ai grandi evasori. Rilanciare il Sud, attraverso una Banca pubblica per favorire la promozione degli investimenti. Sicuramente un plauso va anche al tema riguardante la fuga dei cervelli. Un problema endemico per l’Italia, non solo per le famiglie, che vivono il distacco dai propri figli o dai propri nipoti, ma anche e soprattutto per il sistema Paese, che investe in termini di cultura e formazione professionale sui giovani che poi, nel momento in cui potrebbero iniziare ad essere produttivi sul terrotorio nazionale, si trovano costretti ad emigrare, non per fare un’esperienza all’estero, che potrebbe anche essere utile per la loro crescita umana e professionale, ma perché l’Italia non offre possibilità di crescita ai propri figli.

Ha ribadito l’intenzione di voler ridurre il numero dei parlamentari, che sicuramente costituisce un risparmio per l’economia del Paese. Da tanti anni si aspetta anche una riforma per combattere lo sfruttamento dei lavoratori, soprattutto in un periodo come quello attuale, di forte crisi economica, in cui i lavoratori si trovano costretti ad accettare anche lavori sottopagati, e sono privi di tutele. Il lavoro è fondamentale per la dignità dell’uomo, ed il salario minimo, che si vuole introdurre, rappresenta una forma di tutela volta a migliorare la vita dei lavoratori.

Conte si è poi soffermato sulla riduzione del cuneo fiscale, che rappresenta una misura utile tanto per i lavoratori quanto per le imprese. Nel suo discorso ha fatto riferimento anche ad utili misure di wellfare per venire incontro alle esigenze delle famiglie nelle quali lavorano sia il padre sia la madre e c’è la necessità di assistenza ai bambini negli asili nido. Nelle famiglie italiane, infatti, sempre più spesso lavorano entrambi i genitori, e quindi diviene indispensabile il sostegno anche economico per garantire l’accesso dei bambini agli asili nido. Si tratta di un altro aspetto importante, connesso alle misure di wellfare a sostegno delle famiglie, che potrebbe anche invertire il calo demografico che da anni ormai si registra in Italia. Una misura che va incontro alle famiglie, con minore possibilità economiche, diminuendo anche il divario sociale.

Sicuramente c’è stata anche una presa di posizione contro i poteri forti, e che va nella direzione di tutelare l’ambiente, soprattutto per quanto riguarda lo stop alle trivelle. Conte ha infatti annunciato che ci sarà presto una legge per fermare le trivellazioni. Noi del MoVimento 5 Stelle siamo determinati a sostenere la normativa che non consenta più il rilascio di nuove concessioni di trivellazione per l’estrazione di idrocarburi, così come ribadito oggi dal Premier. La protezione dell’ambiente e delle biodiversità, e dello sviluppo sostenibile, saranno prioritari nella nuova agenda di governo. Le tematiche ambientali, da troppo tempo dimenticate, trovano oggi finalmente il ruolo cardine che meritano. Conte ha toccato molti altri punti, dal tema della ricerca alla digitalizzazione, dall’agricoltura alla tutela delle persone fragili. Siamo orgogliosi di ciò che è stato fatto, e tanto c’è ancora da fare, con la consapevolezza di fare la cosa giusta per il bene del Paese e di tutti i cittadini italiani.

Agnese Gallicchio senatrice Movimento 5 Stelle