Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

In un libro a fumetti i misteri e la storia di Matera

I misteri di Hidrya, di Barbarinaldi e Calia, sarà presentato nella Città dei Sassi

Più informazioni su

I misteri di Hidrya è un libro a fumetti, completamente a colori, che narra di un ragazzo che sta per vivere non solo un viaggio a Matera con la sua famiglia, ma un ardito viaggio nel tempo, nel mistero di luoghi millenari, scrigni di segreti ancestrali.

Il volume (edizioni Magister) che si compone di 136 pagine illustrate, da Danilo Barbarinaldi, con schede storiche curate da Giovanni Calia, verrà presentato a Matera, sabato 7 settembre, nel Palazzo Bernardini (Via Arco del Sedile)

Per inseguire una goccia d’acqua il ragazzo rischierà di rimanere intrappolato nei secoli di questa città, dal Paleolitico fino ai giorni nostri, ma l’incontro con una ragazza misteriosa, che sarà la sua compagna di viaggio, lo aiuterà a dipanare misteri e affrontare prove ardite. Una costante nella narrazione è la benevolenza di Hidrya, spirito dell’acqua, e come antagonista un mostro da sconfiggere.

Al termine delle accattivanti avventure vissute in tredici epoche storiche diverse, il libro si completa di curiosità storiche che spiegano al lettore il vero perché delle cose. Importante anche il corredo, all’interno della copertina, di una cartina in cui sono indicati i luoghi ormai indelebilmente cambiati dalla mano del tempo e oggetti preziosi nascosti che sono stati rappresentati nel fumetto.

Preziosa la consulenza dell’archeologa Isabella Marchetta nella rappresentazione di luoghi e oggetti come importantissima è stata la consulenza del disegnatore Giuseppe Palumbo che ha anche realizzato la prefazione di questo volume.

Gli autori

Danilo Filippo Barbarinaldi, alias DAB

Ha iniziato la sua carriera in tenera età con le mani nella plastilina e gli occhi davanti i cartoni animati.
Adolescente si è innamorato dei fumetti, e dopo la Laurea all’Accademia di Belle Arti di Carrara, ha sperimentato varie forme d’arte; dalla street-art alla cartapesta, passando per la grafica e la serigrafia. Ma il primo amore non si scorda mai.

Il fumetto e la sua forza narrativa sono il modo naturale per raccontare le storie che incontra e inventa.
Vincitore al Premio Energheia, sezione “Fumetto”, nel 2009 e 2010 con Uccidete il grillo parlante e Il venditore di enciclopedie; co-autore dell’edizione a fumetti della commedia teatrale I la zit’ com’ si jacchij;
finalista al Lucca Comics nel 2011, con ZeroLife; vincitore del concorso “Una fiaba per la transumanza nel 2014” con Il bastone d’o Rumit; co-autore delle illustrazioni di Fuori Traccia, Insoliti itinerari materani, 2017, Altrimedia;
illustratore di Colora Matera, 2018, Edizioni Magister.

Giovanni Calia

Classe 1986, vive e lavora a Matera.
Sin da bambino vive la sua passione per Matera e la Basilicata, con spirito di ricerca e avventura e con un profondo senso delle radici che, insieme all’innata curiosità, lo spingono a indagare, ricercare, scoprire.
Da tale interesse scaturiscono i suoi studi in campo storico-artistico, ma non solo.
Co-fondatore della APS Giallo Sassi, si occupa di conoscenza del territorio, didattica e turismo esperienziale. Progetta giochi di ruolo dal vivo e progetti di conoscenza del sé per adolescenti, collaborando con scuole, fondazioni ed enti del terzo settore.

Più informazioni su