Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Diocesi Tursi-Lagonegro, il vescovo Orofino: “Dialoghiamo con i sindaci per il bene comune”

In programma diversi incontri sul territorio

Il vescovo della diocesi di Tursi-Lagonegro, Vincenzo Orofino, ha programmato una serie di incontri con sindaci e operatori sociali del territorio affinchè “ciascuno nel proprio ambito, serva, con rigenerata motivazione e lungimiranza, le persone affidate alle cure e alla responsabilità di tutti”.

«Sono le stesse le persone che ci sforziamo di amare e servire – afferma il vescovo Orofino – e proprio per questo è necessario prospettare il bene più grande a cui aspirare in un territorio in cui ci sono tante risorse naturali e beni immateriali. La Chiesa vuole fare la sua parte per incoraggiare gli amministratori e gli operatori sociali a vivere fedelmente il loro servizio a favore di tutti, offrendo la sua disponibilità a sostenere tutte le iniziative a favore del bene comune, in quanto bene di tutti gli uomini e di tutto l’uomo».

Dopo l’esperienza felice già vissuta nel dialogo e nella condivisione di alcuni percorsi nelle zone pastorali, si rinnova l’invito a prendere parte a due serie di incontri, proposti per realtà comprensoriali, più o meno vaste.

Il calendario prevede gli incontri che si terranno sempre dalle ore 10.00 alle ore 12.00: per la Zona Jonica, nell’Episcopio di Tursi, lunedì 21 ottobre 2019 e lunedì 20 gennaio 2020; per la Zona Val d’Agri, nel Centro parrocchiale di San Brancato di Sant’Arcangelo, martedì 22 ottobre 2019 e martedì 21 gennaio 2020; per la Zona Sinnica, nel Centro parrocchiale di Senise, mercoledì 23 ottobre 2019 e mercoledì 22 gennaio 2020 e per la Zona Mercure-Tirrenica, nell’Episcopio di Lagonegro, giovedì 24 ottobre 2019 e giovedì 23 gennaio 2020.

Infine monsignor Vincenzo Orofino invita gli amministratori dei comuni della diocesi e i “fedeli” diocesani che ricoprono incarichi istituzionali a livello regionale e nazionale nel pomeriggio di domenica 15 dicembre, dalle ore 17,30 alle ore 19,00 all’Ostello di Chiaromonte, esprimendo il desiderio di incontrare, in pubblica assemblea, tutti gli operatori sociali e culturali dei paesi della Diocesi.

La certezza -conclude il monsignore- è che nel dialogo costruttivo e schietto si può fare tanto bene a vantaggio di tutti e in un territorio, nel quale tante problematiche affliggono la nostra gente, c’è ancora chi sa sperare e credere nelle proprie risorse in vista del bene che, per la dottrina sociale della Chiesa, impegna tutti i membri della società: nessuno è esentato dal collaborare, a seconda delle proprie capacità, al suo raggiungimento e al suo sviluppo”.